Caricamento in corso...
17 giugno 2014

Poco caraibici, molto europei: la Costa Rica dei "vichinghi"

print-icon
cos

MAPPA INTERATTIVA . Nella nazionale centroamericana la maggioranza dei calciatori milita in squadre europee. Di questi, 11 giocano tra il Nord Europa e i Paesi scandinavi. Venerdì contro l'Italia mostreranno tutta la loro esperienza

di Luigi Caputo

L'Europa è la seconda patria per la maggioranza dei nazionali della Costa Rica. 14 calciatori si sono trasferiti nel Vecchio Continente per maturare esperienza, ma di questi 11 giocano in società del Nord Europa. E' un dato singolare per calciatori abituati a climi diversi, più simili a quello brasiliano che al gelo dei Paesi scandinavi. Cristian Bolaños al Copenhagen, Celso Borges all'AIK di Stoccolma, Cristian Gamboa del Rosenborg: sono solo alcuni dei costaricensi "vichinghi". Altri, come il campioncino Joel Campbell, si sono rifugiati al caldo della Grecia (Olympiakos) per esplodere. Grazie alle capacità acquisite in Europa, la Costa Rica potrà giovarsi di calciatori che si sono formati in campionati di un livello superiore rispetto a quello locale. Non mancano anche costaricensi yankee come Giancarlo González e Waylon Francis (che giocano nel Columbus Crew) e Roy Miller (difensore del New York Red Bulls).

GUARDA LA MAPPA INTERATTIVA CON I CALCIATORI DELLA COSTA RICA

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky