Caricamento in corso...
19 giugno 2014

Gervinho non basta, la Colombia vola agli Ottavi

print-icon

Al Mané Garrincha di Brasilia i sudamericani si aggiudicano 2-1 la sfida al vertice del Gruppo C. Dopo un'ora di gioco deludente, in 6' Rodriguez e Quintero esaltano gli uomini di Pekerman. Costa d'Avorio al tappeto nonostante la gemma del romanista

COLOMBIA-COSTA D'AVORIO 2-1
64' Rodriguez (COL), 70' Quintero (COL), 74' Gervinho (COS)

Guarda la cronaca del match


GUARDA LE PAGELLE

Un’ora deludente e una restante mezz’ora esaltante. Questo il bilancio della sfida tra Colombia e Costa d’Avorio, outsiders del Mondiale nonché capoliste del Gruppo C. Il 2-1 finale per i sudamericani, maturato al Mané Garrincha di Brasilia, spalanca le porte degli ottavi di finale alla squadra di Pekerman destinata al primo posto a discapito della selezione africana. Un dualismo non da poco, considerato che dopo la prima fase questo raggruppamento incrocerà quello dell’Italia. Un successo archiviato in 6’ nella ripresa con le reti di Rodriguez e Quintero, che vanificano la gemma di Gervinho e valgono il record storico di punti della Colombia nella fase a gironi dei Mondiali.

Primo tempo senza squilli - Sfida inedita a Brasilia al vertice del Gruppo C: Pekerman conferma la Tricolor che ha demolito la Grecia, Lamouchi rinuncia nuovamente a Drogba ed estromette il solo Kalou rispetto all’11 anti-Giappone, preferendogli Gradel. Attese alla vigilia sono le frecce Cuadrado e Gervinho ad accendere la sfida dell’Estádio Nacional attaccando gli spazi e garantendo superiorità numerica: il viola divora la corsia destra, il romanista semina il panico in campo aperto. Un sostanziale equilibrio dipinge la prima mezz’ora di gara, eccezion fatta per il clamoroso errore di Gutierrez dinanzi a Barry. Proprio le amnesie tecniche hanno la meglio su ritmi vibranti e un costante agonismo, fattori che negano limpide occasioni latitanti nella prima frazione.

Metamorfosi nella ripresa
– L’avvio del secondo tempo non smentisce il trend dei primi 45’, all’insegna di furore senza costrutto tattico. Gli ingressi di Quintero e Drogba, in luogo di Ibarbo e Bony, inseguono proprio uno stravolgimento nella sfida di vertice. La Colombia rischia con uno svarione difensivo (Yepes decisivo) e sfiora il sorpasso con Cuadrado, frenato solo dai guantoni di Barry e dal palo. Sulla bilancia pesa più il forcing dei Cafeteros, trascinati dal colpo di testa di Rodriguez (a segno da 4 gare consecutive con la Nazionale) e dal raddoppio di Quintero, che sfrutta l’assist di Gutierrez e soprattutto l’harakiri di Serey Die. In 6’ il doppio schiaffo colombiano non stende Gervinho, che capitalizza un’incredibile azione personale e accende il finale di gara. Yepes, alla 100.esima presenza con la Tricolor, resiste agli acciacchi e alza il muro sul forcing finale della Costa d’Avorio. La Colombia veleggia verso la leadership del raggruppamento.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky