Caricamento in corso...
20 giugno 2014

Italia, la seconda è la più difficile. "Serve solo pazienza"

print-icon
pra

Fabio Caressa e Beppe Bergomi dialogano e si scambiano le ultime impressioni a poche ore dal match decisivo. "Le squadre del Centro e Sud America sono più brillanti per adesso e quindi più pericolose, ma abbiamo le armi per batterle"

di Fabio Caressa
e Beppe Bergomi

La seconda partita è sempre la più difficile, devi dimenticare il buono fatto prima e concentrarti su quello che viene. Al Mondiale non c'è tempo per cullarti, non c'è tempo per ricordare. Beppe, che Costa Rica ti aspetti? "E' una squadra compatta Fabio, che difenderà a cinque e cercherà di aspettarci. Dobbiamo esssere bravi ad avere pazienza e a cercare di allargare la loro difesa". Sei d'accordo con l'impiego di Barzagli? "Secondo me, se non è al meglio, sarebbe meglio forse utilizzare Bonucci, altrimenti rischi di togliergli sicurezza". Sei preoccupato? "Prandelli ha fatto bene a tenere alta la tensione, ma credo che l'Italia sia superiore. Le squadre del Centro e Sud America sono più brillanti per adesso e quindi più pericolose, ma abbiamo le armi per batterle". Ti piace il modo di giocare di Prandelli? "Mi piace tutto di quello che sta facendo il ct, vuole dominare il gioco, potrebbe sembrare in controtendenza dopo il disastro spagnolo, ma la sua idea tattica associata al grande lavoro fisico e alla strategia durante la partita darà frutti".

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky