Caricamento in corso...
20 giugno 2014

Costa Rica e povera Italia. Gli Azzurri si sciolgono

print-icon

La Nazionale si complica la vita perdendo nel secondo match del gruppo D. Vincono i centroamericani 1-0, che si qualificano agli ottavi, con un gol di Ruiz. Basterà un pari con l'Uruguay per passare. Inghilterra eliminata

ITALIA-COSTA RICA 0-1
44' Ruiz

Guarda la cronaca del match


GUARDA LE PAGELLE


E' uno sport tipicamente italiano: complicarsi la vita quando la strada tende alla discesa. Il destino è ancora nelle nostre mani ma il primo appuntamento con il match ball qualificazione lo abbiamo clamorosamente fallito. Se si vuole arrivare in fondo ad un Mondiale non si può temere, con tutto il rispetto, la Costa Rica, definita "zebra" (squadra materasso) nel gergo calcistico brasiliano e apparsa, per quanto generosa e meritevole, più grande di quella che effettivamente è. Perché a renderla spauracchio ci ha pensato sì il risultato ottenuto contro l'Uruguay ma soprattutto un atteggiamento dei nostri, tenuto per tutto il primo tempo, giocato in maniera troppo prudente, al limite della reverenza al cospetto di un avversario che si è insinuato nei nostri timori e ha vinto 1-0.

Quantità per qualità - Thiago Motta per Verratti, Pirlo e De Rossi, entrambi troppo bassi, anziché uno, hanno permesso ai centroamericani di guadagnare supremazia territoriale per tutta la prima partee solo in un secondo momento, con Pirlo avanzato di una decina di metri l'Italia ha provato a verticalizzare per Balotelli costruendo qualche buona palla gol.

Poca ampiezza - L'Italia ha, tuttavia, rinunciato ad attaccare la profondità sfruttando gli esterni, o perlomeno, non ci è riuscita. A fronte di una nuuova buona prestazione di Darmian, Abate non ha reso nella stessa misura a destra, costantemente in ritardo nell'azione d'appoggio a Candreva e nell'aggredire l'avversario una volta persa palla.

Difesa disattenta - Il gol è arrivato a difesa schierata e dopo un calcio di rigore non accordato alla Costa Rica per fallo di Chiellini su Campbell e nell'occasione è stato bravo Ruiz a staccare di testa per battere Buffon.

Nell'imbuto - Nella ripresa Prandelli ha provato a inserire Cassano nel ruolo di miccia per accendere un Balotelli sempre troppo isolato, e poi con Insigne ha provato la carta della qualità finendo, però, nell'imbuto approntato dalla difesa della Costa Rica. Tardivo, forse, l'inserimento di Cerci che ha provato a dare una maggiore ampiezza al gioco nel tentativo di allargare le maglie avversarie.

Finale da dentro o fuori - Il caldo e la fatica hanno fatto il resto. Vince la Costa Rica che ripete la storica qualificazione agli ottavi già ottenuta a Italia '90. Per gli Azzurri ora ci sarà lo scoglio più difficile: la partita contro l'Uruguay. Già una finale da dentro o fuori anche se la squadra di Prandelli avrà a disposizione due risultati su tre.    

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky