Caricamento in corso...
24 giugno 2014

Un diluvio di "like": su Facebook è un Mondiale da record

print-icon
bra

La commozione di Neymar durante l'inno, prima di Brasile-Messico, è diventata virale su Facebook -

Solo nella prima settimana, Brasile 2014 ha doppiato tutti gli altri eventi sportivi dell'anno, dal SuperBowl ai Giochi olimpici di Sochi, per numero di interazioni sul social network più amato: dal 12 al 18 giugno, ben 495 milioni tra commenti e like

di Stefano Rizzato

Più degli Oscar, del Super Bowl, delle Olimpiadi e di qualunque altro evento – sportivo e non – del 2014. Quello di Brasile 2014 è il Mondiale dei Mondiali anche sui social network. E su Facebook, in particolare, dove il globo sembra essersi dato tutto appuntamento per tifare, discutere, postare foto e video. Solo nella prima settimana di Brasile 2014 – quindi tra il 12 e il 18 giugno – le interazioni tra gli utenti del social network più popolare sono state circa 495 milioni, tra post, commenti e “like”. Gli utenti ad animare quest’oceano internet-pallonaro sono stati 141 milioni. Oltre due volte gli abitanti dell’Italia.



Mai così tanti clic – In termini tecnici si chiama “engagement”. In termini umani, è un costante botta e risposta tra appassionati (e non) di tutto il mondo. Come mai era successo prima. I clic mondiali, infatti, sono riusciti a doppiare persino l’ultimo SuperBowl, massimo evento sportivo degli iperconnessi Stati Uniti, che si era fermato a 50 milioni di utenti e 185 milioni di interazioni. Le Olimpiadi di Sochi, che già erano state un successone sul Web, sono ancora più dietro, con 45 milioni di persone e 120 milioni tra post, commenti e like. E i dati su Brasile 2014 – ricordiamolo – si fermano per ora alla prima settimana. E sembrano destinati ad infrangere ogni record.

La mappa del Mondiale social – Era facile attenderselo e così è stato. I campioni della Coppa di Facebook – almeno per il momento – sono i padroni di casa del Brasile. Subito dietro ci sono proprio gli Stati Uniti e il Regno Unito, ma vedremo se l’eliminazione dell’Inghilterra cambierà gli equilibri. Al quarto e quinto posto, rispettivamente, troviamo due nazioni emergenti come Indonesia e Messico.



I più menzionati: Ochoa sul podio! – A proposito di Messico, la prestazione super di Guillermo Ochoa contro il Brasile non è passata inosservata neppure in rete. Su Facebook, infatti, i più menzionati della prima settimana mondiale sono stati Neymar e Oscar, ma subito dietro c’è proprio lui, Ochoa, il portiere che ha sbarrato loro la strada nella seconda partita dei verdeoro. Ai piedi del podio restano il capocannoniere Müller e il pallone d’oro Ronaldo, avversari in Germania-Portogallo.

Selfie virali, da Neymar… ad Angela – Su Facebook vanno forte anche le foto dei campioni, specie quelle più scherzose. L’allegro fotomontaggio tra i volti di Neymar e David Luiz, postato proprio dall’asso del Barcellona, ha raggiunto oltre 1,2 milioni di interazioni. Per l’album Panini fatto solo di foto di Balotelli, pubblicato da SuperMario qualche giorno prima della debacle contro la Costa Rica, circa 250mila tra commenti e like. Nella classifica delle foto social c’è però un’intrusa eccellente: la cancelliera tedesca Angela Merkel. Il suo selfie con Lucas Podolski è valso ben 498mila interazioni.

E Twitter? - Se Facebook vola sulle ali del Mondiale, anche su Twitter non mancano discussioni e commenti. Specie alle partite degli Azzurri. Ecco come la Rete ha risposto alla prestazione della squadra di Prandelli contro la Costa Rica.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky