Caricamento in corso...
23 giugno 2014

Prandelli: "E' la gara della vita. Giochiamo per la Patria"

print-icon

Alla vigilia di Italia-Uruguay, decisiva per stabilire chi andrà agli ottavi, il ct motiva l'ambiente: "Loro hanno un senso patriottico che noi non abbiamo". Pirlo non vuole alibi: "Un minuto per bere non cambia nulla". Piove a Natal

“Siamo in gara, dobbiamo pensare solo positivo". Cesare Prandelli alla vigilia di Italia-Uruguay infonde ottimismo. “E’ la vigilia più importante della mia carriera”. Con lui in conferenza stampa Andrea Pirlo che non si tira indietro davanti all’impegno decisivo: "Tutte le partite del Mondiale sono emozionanti: ma se la partita da dentro o fuori, lo è ancora di più. Quella di domani sarà come una semifinale o una finale: ed è bello giocarla. Sarebbe una delusione chiudere la mia carriera azzurra con un'eliminazione”.

"Nessun alibi caldo" – Il centrocampista della Nazionale, molto apprezzato in Brasile, ha anche parlato del problema caldo e umidità: "Oramai è chiaro che si giocano due Mondiali: uno al Nord e uno al Sud". A Recife, qualche giorno fa, è andata male: “Anche peggio che a Manaus. Anche in tv si vede la differenza tra le partite giocate al caldo e quelle in condizioni climatiche diverse. Ma non vogliamo alibi: anzi, non servono neanche i time out. Non è un minuto per bere che ti cambia la vita".


#Mondiali2014 #ITA Il Ct Cesare #Prandelli suona la carica #UniAMOci #ForzaAzzurri #VivoAzzurro pic.twitter.com/zwzoyDpvNU Prandelli motivatore - "L'Uruguay ha un senso patriottico che noi non abbiamo: ricordiamoci che siamo l'Italia, giochiamo anche per la Patria". Il commissario tecnico, si è travestito da Vittorio Pozzo per fare appello ai valori della Nazione e motivare gli azzurri.




Gli uruguayani in Italia –
Si ritroveranno tutti insieme a Roma per tifare la 'Celeste', tutti rigorosamente vestiti con i colori  della nazionale: la comunità uruguayana si darà appuntamento domani  alle 18 alla Casa del Popolo a Torpignattara per seguire la sfida  contro gli azzurri di Cesare Prandelli. "Ci piace l'idea di seguire  la partita tutti insieme, ma non solo tra noi. Anzi, saremmo contenti  di vederla insieme a tanti italiani", ha detto all'Adnkronos Blanca  Clemente, rappresentante a Roma della consulta della comunità uruguayana nel mondo.

Allenamento sotto la pioggia - Gli azzurri hanno svolto la rifinitura allo stadio 'Das Dunas' di Natal sotto la pioggia battente. Le previsioni meteo parlano di pioggia anche per domani, con una temperatura che alle 13 dovrebbe essere attorno ai 28 gradi. Durante il riscaldamento, piccolo brivido per Salvatore Sirigu: il portiere mentre provava col preparatore è rimasto a terra dolorante al ginocchio destro. Le cure del medico azzurro hanno consentito in ogni caso al giocatore di riprendere l'allenamento e di partecipare alla partitella, nella quale Prandelli ha schierato da una parte Cassano-Immobile, dall'altra Balotelli unica punta con Cerci e Insigne. Ma la distribuzione delle pettorine sembra mischiare le carte delle indicazioni che spingono verso un 3-5-2 per la partita di domani.



Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky