Caricamento in corso...
25 giugno 2014

La Francia agli ottavi, l'Ecuador torna a casa

print-icon

Finisce senza reti al Maracanã. La squadra di Rueda rischia poco e con il concomitante successo della Svizzera dice addio ai sogni di qualificazione. Per i Bleus ora c'è la Nigeria

ECUADOR-FRANCIA 0-0

Guarda la cronaca del match



GUARDA LE PAGELLE

Al Maracanã una partita che contava solo per l'Ecuador. La Francia, prima del Gruppo E, la sua qualificazione agli ottavi l'aveva già blindata. Finisce senza gol, ma con i tifosi sudamericani comunque in festa, perché il bello della Coppa del Mondo è anche questo. La ''Tri'' doveva sperare anche in successo dell'Honduras contro la Svizzera. Un successo che non è arrivato.

Tatticamente - Deschamps conferma l'assetto dei Bleus, un 4-3-3 dove accanto alla punta centrale, Benzema, ci sono Sissoko a sinistra e Griezmann a destra. Una curiosità: nel centrocampo a tre dei francesi, a sinistra, anche Matuidi ovvero uno dei giocatori di questo Mondiale che finora ha macinato più chilometri in campo: 8.159 metri solo in questa partita. Per l'Ecuador di Rueda, invece, un 4-4-2 dove Valencia e Arroyo sono i terminali offensivi.

Tri-ste - L'uscita da un Mondiale triste lo è sempre, ma quella della "Tri" lo è di più perché aggravata da una prova nel primo tempo troppo timorosa, anche se al cospetto di una Francia che mette alti, molto alti, Sissoko e Griezmann. Con queste premesse, i Bleus fanno il gioco nonostante il passaggio del turno già acquisito. Mentre la Svizzera affonda l'Honduras (3-0), per l'Ecuador l'affare si complica dopo l'esplusione di Valencia, unico marcatore della selazione di Rueda nel torneo. Arroyo nella ripresa si danna l'anima lì davanti, mentre i francesi giocano al tiro al bersaglio con il portiere Dominguez. Avanza la selezione di Deschamps: affronterà la Nigeria.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky