Caricamento in corso...
28 giugno 2014

Boom di Tinder in Brasile, e la Coppa diventa bollente

print-icon
tin

Una tifosa americana festeggia il passaggio del turno degli Stati Uniti al Fan Fest di Rio (Getty Images)

La popolare applicazione d'incontri ha avuto un enorme successo nel Paese verde-oro. Dall'inizio del mondiale i download sono cresciuti del 50 per cento. E tra “gringos” e brasiliani è scoppiata la passione

di Eliano Rossi
da Salvador de Bahia

“Per favore lasciateci le italiane”, gridavano goliardici un gruppo di ragazzi brasiliani vicino al Fifa Fan Fest di Salvador, ai turisti azzurri tristi per l'uscita della nazionale e con le valigie in mano. La stessa cosa la chiedevano anche ai tedeschi e agli olandesi, nonostante le loro squadre siano ancora in gioco. Che i mondiali di calcio in Brasile non fossero un evento puramente sportivo era chiaro in partenza. Ma questa volta, complice la tecnologia, si è trasformato anche in una magnifica occasione per incontri bollenti.

Secondo quanto rivelato dalla portavoce di Tinder Rosette Pambakian a Quartz, in Brasile dall'inizio della Coppa, i download della famosa piattaforma per incontri occasionali sono aumentati del 50 percento, così come il tempo medio trascorso sull'app per cercare un partner. Tra una partita e l'altra, turisti e persone del posto cercano compagnia per divertirsi al meglio durante il mese del mondiale. E a quanto pare, ne approfittano senza farsi problemi. Con uno smartphone e una connessione a internet si entra nell'app e si seleziona un profilo “disponibile”, nella città in cui ci si trova. Basta cliccare sull'immagine della persona interessata e aspettare che l'altra ricambi l'interesse per cominciare una chat e organizzare un incontro. Stando ai dati della Pambakian, gli utenti in Brasile passano circa 77 minuti al giorno per cercare una persona disponibile. Quasi una partita di calcio.

L'ha provato con successo Fernando, 32 anni, tifoso argentino di Buenos Aires, arrivato in Brasile con altri due amici. “Ho fatto tappa a Belo Horizonte per vedere Argentina – Iran e ho cercato compagnia sull'app. La uso anche nel mio Paese e mi è venuto in mente di provarla anche qui. Dopo la partita sono andato a bere una birra con una ragazza di lì”, dice senza rivelare se l'appuntamento poi è andato a buon fine. “Io non parlo portoghese e lei non sapeva una parola di spagnolo, ma ci siamo fatti un sacco di risate”, dice. Ma non sono solo i “gringos”, come in Brasile chiamano indistintamente tutti gli stranieri, a cercare compagnia. Pure i locali ne approfittano per conoscere persone diverse. Anche senza aiuto della tecnologia. “Sono stata con uno spagnolo e con un italiano che ho incontrato al Fan Fest”, dice Juliana de Souza, studentessa universitaria di Salvador. “Sono più diretti dei brasiliani ed hanno più charme”, spiega.

Sorpresa dall'enorme mole di post che i turisti hanno postato sulla piattaforma, Carol Chang, designer paulista di 28 anni e il suo gruppo di amici, hanno pensato di creare “Tinder na Copa”, un blog e una pagina Facebook per raccogliere le foto degli annunci migliori. Ma non per tutti l'uso del l'app si è rivelato una buona idea. Secondo quanto riporta il quotidiano O Globo alcuni militari avrebbero postato foto e annunci in divisa, in qualche caso anche con le armi in mano. Non ci sono ancora conferme del fatto che le uniformi siano vere. La Polizia Militare però ha fatto sapere che prenderà provvedimenti amministrativi se accerterà che qualche soldato burlone ha infranto le regole del corpo militare. C'è un limite a tutto.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky