Caricamento in corso...
30 giugno 2014

Pogba alza la cresta: 2-0 alla Nigeria, Francia ai Quarti

print-icon

Al Mané Garrincha di Brasilia i Blues battono le Super Aquile non senza soffrire. I gol arrivano al 79' e al 92'. Onazi esce in barella per un infortunio alla caviglia e twitta la foto

FRANCIA-NIGERIA 2-0
79' Pogba, 92' aut. Yobo

Guarda la cronaca del match


LE PAGELLE

E' un gol di Paul Pogba a decidere l'ottavo di finale tra Francia e Nigeria, dopo 79' durante i quali il grande protagonista era stato l'estremo difensore delle Super Aquile, Vincent Enyeama. Nel primo minuto di recupero un autogol di Yobo chiude il match e il portiere vede ridimensionarsi la sua prestazione.
Il numero uno nigeriano, che contro l'Argentina si era reso protagonista di un simpatico siparietto con l'arbitro Rizzoli ("Hai dato troppe punizioni a Messi") si è opposto ad ogni attacco francese fino al colpo di testa dello juventino, su cui le sue responsabilità non mancano, nella scelta del tempo dell'uscita.

E' nella ripresa che la Francia ha messo il turbo, dopo un primo tempo in cui l'unico vero brivido è arrivato al 18' sul gol annullato - giustamente - per fuorigioco a Emenike. La Nigeria, dopo un'ora di gioco, perde Onazi, che esce in barella dopo aver subito una brutta entrata sulla caviglia da Matuidi. Senza il laziale a centrocampo la nazionale africana si fa violare più facilmente. Negli ultimi venti minuti si nota l'accelerazione dei francesi che vanno a un passo dal gol, evitato prima da Enyeama e poi da Moses, autore di un salvataggio sulla linea che richiede la goal line technology. L'assedio, però, premia i francesi: Pogba di testa la sblocca, una deviazione di Yobo su zampata di Griezmann chiude i conti a tempo regolamentare scaduto.

Per la Nigeria continua il tabù ottavi: nelle due occasioni in cui era arrivata a questo traguardo, infatti, aveva sempre perso (contro l’Italia nel 1994 e contro la Danimarca nel 1998). Continuano ad essere solo tre, quindi, le africane ad aver raggiunto i quarti di finale nella storia dei Mondiali: il Camerun nel 1990, il Senegal nel 2002 e il Ghana nel 2010.
Per la Francia, invece, superato il mal d'Africa: i Blues avevano perso due degli ultimi tre precedenti ai Mondiali contro avversarie africane (contro il Senegal nel 2002 e contro il Sudafrica nel 2010) e l’unica vittoria era arrivata contro il Togo nel 2006.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky