Caricamento in corso...
01 luglio 2014

De Bruyne-Lukaku, il Belgio va ai Quarti: Usa battuti 2-1

print-icon

Mille emozioni a Salvador de Bahia. I Diavoli Rossi vanno in vantaggio di due gol ai supplementari, Green riapre la partita e Courtois salva il risultato. Va avanti la squadra di Wilmots, applausi per Klinsmann e i suoi

BELGIO-STATI UNITI 2-1
91' De Bruyne (B), 104' Lukaku (B), 107' Green (S)

Guarda la cronaca del match



GUARDA LE PAGELLE

Questa volta si è andati oltre la ribattezzata "zona-Belgio", la squadra di Wilmots ha sì colpito al 91', ma al primo minuto dei supplementari. De Bruyne ha fatto breccia nel bunker americano sapientemente controllato da un Howard strepitoso e capace di fermare ogni conclusione dei Diavoli Rossi. La partita l'ha decisa Lukaku, entrato all'inizio degli extra time e capace, immediatamente, di spaccare la partita in occasione del primo gol e poi finalizzando una veloce ripartenza per il colpo del ko. Il Belgio si regala, col brivido, il quarto di finale contro l'Argentina per una sfida che si preannuncia dai contenuti tecnici elevatissimi.

Indiavolati - La partenza è stata tutta di marca belga con la formazione di Wilmots a fare la partita e la squadra di Klinsmann compatta con i due reparti (centrocampo e difesa) a chiudere le linee di passaggio in verticale. La frescheza di Mertens e la capacità di leggere il gioco di De Bruyne hanno messo in difficoltà gli americani che sono mancati in fase di conclusione dove Origi, a fronte del gran lavoro di sponda per favorire la manovra della squadra, non ha presidiato a dovere gli ultimi 16 metri. Con il passare dei minuti gli Stati Uniti hanno provato a tirare fuori la testa con qualche rpartenza veloce e in un paio di occasioni è stato Courtois a sventare il pericolo, quando, soprattutto Jones e Dempsey hanno provato dalla distanza.

Origi e Yedlin, che talenti! - Nella ripresa i Diavoli Rossi hanno provato ad accelerare facendo valere il maggiore tasso tecnico al cospetto della buonissima organizzazione di gioco mostrata dai ragazzi a stelle e strisce. Origi ha colpito la traversa, Vertonghen si è visto respingere il tiro dal sempre attento Howard e Mertens ha sfiorato il palo con un magnifico colpo di tacco prima di lasciare spazio a Mirallas per un atteggiamento, quello belga, passato a un 4-2-4 per sfruttare maggiore ampiezza con De Bruyne in appoggio costante a Origi che ha provato a mandare in rete i suoi compagni assolvendo anche al compito di rifinitore avanzato. Dall'altra parte un figurone l'ha fatto l'esterno di Klinsmann, Yedlin, mandato in campo a metà primo tempo al posto dell'infortunato Johnson e spina nel fianco della difesa belga.

Super Howard - Protagonista della strenue difesa degli uomini di Klinsmann è stato il portiere dell'Everton che nonostante avesse di fronte il suo compagno di squadra Mirallas non ha concesso niente né a lui né tantomeno agli altri attaccanti di Wilmots. Ci hanno provato a ripetizione: De Bruyne, Origi, Hazard e lo stesso Mirallas che hanno trovato sempre la mano dell'estremo americano. E alla fine la palla match l'ha avuta Wondolowski che da due passi a tempo praticamente scaduto ha spedito sulla traversa la chance di andare ai quarti.

Il fantasma di Lukaku - Sembrava dimenticato, Wilmots gli aveva preferito Origi in partenza e Mirallas a gara in corso. Il talento dell'Everton, invece, appena entrato nei supplementari è riuscito ad aprire in due la difesa americana confezionaldo la palla poi saggiamente lavorata e calciata a rete da De Bruyne per il gol che ha spianato la strada alla squadra di Wilmots. E alla fine si è preso tutta la gloria andando a raddoppiare per il colpo che ha steso la squadra di Klinsmann, tornata viva con la rete di Green che ha reso meno amaro il punteggio e poi fermata da uno strepitoso Courtois.

Il Belgio ha sofferto e concretizzato solo minimamente la mole di palle gol prodotta. Onore agli Usa e al pragmatismo americano utilizzato ad arte da Klinsmann che ha costruito una Nazionale su cui lavorare per un futuro ancora migliore.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky