Caricamento in corso...
02 luglio 2014

Otto su otto: vanno ai quarti tutte le vincitrici dei gironi

print-icon
451

Con grande fatica, ma anche l'Argentina rispetta il pronostico. E dopo aver vinto il suo girone non inciampa contro la Svizzera, seconda nel gruppo E (Foto Getty)

Per la prima volta nella storia dei Mondiali tutte le squadre che avevano vinto i rispettivi gruppi hanno superato gli ottavi. Nessuna "sorpresa", a differenza delle passate edizioni in cui Ghana, Turchia o Croazia sovvertirono ogni pronostico

Per una volta i pronostici sono stati rispettati. Per la prima volta nella storia dei Mondiali. Mai, prima d'ora, da quando la formula della Coppa del Mondo prevede una fase a gironi iniziale che qualifica sedici squadre agli ottavi, era successo che arrivassero ai quarti di finale tutte le vincitrici dei rispettivi gironi.

Le magnifiche 8 - Ci voleva il Mondiale in Brasile per segnare uno storico "otto su otto" che, in sostanza, ci assicura che sono arrivate ai quarti di finale le più forti. Vero che in mezzo a tante "big" è riuscita a intrufolarsi la Costa Rica, ma il modo in cui ha battuto Uruguay e Italia, vincendo un girone in cui tutti la davano per spacciata, fa pensare che in fondo si tratti di un traguardo meritato.
A parte gli azzurri e la Spagna, le altre grandi del calcio mondiale ci sono tutte: Brasile, Argentina, Germania, Francia, Olanda, più le due nazionali che alla vigilia di questo Mondiale tutti attendevano con ansia, data la qualità delle rose, e indicavano come le possibili rivelazioni, ovvero Belgio e Colombia. Pronostici rispettati anche in questo senso.

Sorprese del passato - Per la prima volta, dunque, nessuna seconda classificata ha scalzato una prima. Nel 2010, ad esempio, la "sorpresa" fu il Ghana. Seconda nel girone dietro alla Germania, si regalò i quarti di finale superando agli ottavi gli Stati Uniti, vincitori del girone davanti all'Inghilterra. Nel 2006 toccò all'Italia sfidare l'unica "seconda" che era approdata ai quarti: vittoria per 3-0 sull'Ucraina.
Addirittura 4 su 8 le seconde classificate che giunsero ai quarti nel 2002: solo una di queste, la Turchia, riuscì a proseguire la sua avventura, perdendo poi in semifinale con il Brasile e classificandosi terza. Risultato-fotocopia di quello del Mondiale precedente, con la Croazia che passa il girone come seconda, supera ottavi e quarti, perde la semifinale contro i futuri Campioni del Mondo (Francia) e vince la finale per il terzo posto.

Quando godevano anche i terzi - Prima del 1998 la formula prevedeva che passassero agli ottavi anche le migliori terze: nel 1994 fu la salvezza dell'Italia di Sacchi (la "peggiore tra le migliori terze", capace poi di arrivare alla finale), nel 1990 era stato il turno dell'Argentina (anche lei passata nonostante il terzo posto nel girone e poi finalista), nel 1986 del Belgio (che si fermò in semifinale). Discorsi ormai lontani, che non riguardano questo Mondiale. Il Mondiale delle "migliori otto".

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky