Caricamento in corso...
13 luglio 2014

GERMANIA CAMPIONE DEL MONDO, ARGENTINA IN LACRIME

print-icon

Un gol di Goetze al 113' regala il quarto titolo mondiale ai tedeschi. Come l'ultima volta, 24 anni fa, al Maracanà il risultato è di 1-0. Messi fallisce la grande occasione, Loew finalmente in trionfo

GERMANIA-ARGENTINA 1-0 d.t.s.
113' Goetze

Guarda la cronaca del match


GUARDA LE PAGELLE

Brasile 2014 incorona la Germania. I tedeschi sono Campioni del Mondo. Come nelle ultime due edizioni non sono bastati 90’ per decretare la squadra Campione del Mondo. Come per Sudafrica 2010 il gol decisivo è arrivato nei tempi supplementari. Il quarto titolo mondiale dei tedeschi porta la firma di Mario Goetze. Il talento del Bayern Monaco, nato nel 1992, ha trovato infatti al 113’ la rete che ha permesso alla Germania di battere 1-0 l’Argentina al Maracanà e di portare a distanza di 24 anni di nuovo la Nazionale di Loew sul tetto del Mondo sfatando anche l'ultimo tabù: un'europea che vince in Sudamerica.

Delude ancora Messi - Ancora una volta ad uscire sconfitta è l’Argentina, che proprio come a Italia ’90, vede spezzare i propri sogni di vittoria dalla Germania. Doveva essere la grande partita di Leo Messi che invece ancora una volta non si è dimostrato con la maglia dell’Albiceleste, all’altezza del Messi di Barcellona, e sempre più lontano dal Maradona del Mundial ’86. Chi si attendeva una Germania travolgente si è dovuto però ricredere, l’Argentina ha venduto cara la pelle, sfiorando la rete del vantaggio in più di una circostanza, con Higuain nei tempi regolamentari, e Palacio nei supplementari. Alla fine però a spuntarla, seppur con tanta fatica, è stata la Germania. La generazione dei Lahm, Muller, Schweinsteiger e Klose ha trovato in Brasile la sua definitiva consacrazione: sono loro i più forti del mondo, sono i Campioni del Mondo. All'Argentina non restano che le lacrime.

Messi vomita, invasione nel secondo tempoLeo Messi ha vomitato di nuovo nel primo tempo di Germania-Argentina. In questi mondiali gli era già successo nella gara contro l'Iran. Nel secondo tempo un invasore solitario ha interrotto per qualche istante la. Al 37' della ripresa, un uomo a torso nudo, slip e scarpe da calcio è entrato in campo dirigendosi verso il centro, dove ha avuto tempo di abbracciare il tedesco Hoewedes prima di essere fermato dagli addetti alla sicurezza, che lo hanno accompagnato fuori dal terreno di gioco.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky