Caricamento in corso...
03 ottobre 2016

Ventura apre a Balo: "Ma ora sia più continuo"

print-icon

Alla vigilia del doppio confronto con Spagna e Macedonia, il ct della Nazionale torna a parlare di Super Mario: "Non chiudo le porte in faccia a nessuno, l'ho dimostrato con la sua pre-convocazione"

"Ho detto dal primo giorno da ct che non chiudo le porte della Nazionale in faccia a nessuno: Balotelli ha ripreso a giocare, e soprattutto a segnare. Ora però serve continuità". E' il messaggio di Giampiero Ventura, ct della Nazionale all'attaccante del Nizza, fuori dal gruppo Italia da quasi due anni. "Sulle sue doti tecniche non si discute, casomai lo si fa su tutto il resto: ma gli ho mandato la pre-convocazione perché ha ripreso a giocare e segnare", ha spiegato Ventura dal ritiro della Nazionale a Coverciano".

La sfida contro la Spagna - "Molto importante anche se non già decisiva. Anzi, è particolarmente importante". Così Giampiero Ventura inquadra la partita di giovedì contro gli spagnoli, secondo appuntamento del girone di qualificazione ai Mondiali 2018. "Affrontiamo la più forte di tutto il girone, e per quello che ho visto una delle Nazionali più forti in assoluto di tutta Europa. La squadra è cambiata radicalmente nel mondo di stare in campo. Con l'arrivo del nuovo ct, Lopetegui, è un'altra Spagna, con più adrenalina e convinzione rispetto a quella un po' sottotono vista agli Europei. Ma se diamo il 99 per cento niente ci sarà precluso".

Verratti, Immobile e Belotti - "Verratti è un altro giocatore che va monitorato, dopo Israele ha avuto un problema, poi ha ripreso velocemente, e quando riprendi velocemente poi paghi un po' pegno. Dobbiamo tutelarlo, capendo se per le sue caratteristiche è più importante contro la Spagna o la Macedonia", spiega Giampiero Ventura. Sulla possibilità di veder giocare Immobile e Belotti insieme il ct aggiunge: "Stanno passando un buon momento entrambi. Giocheranno sicuramente, o una o l'altra partita o parte di uno o dell'altro match. Rispetto al precedente raduno dal punto di vista fisico saremo una squadra più tonica rispetto a quella vista con Israele".

Verratti: "Sono contento per Mario" - "Le scelte spettano al mister, ma sono contento di quello che sta facendo Balotelli. E’ un patrimonio dell'Italia, è giovane e può dare ancora molto". Queste le parole di Marco Verratti, centrocampista del Psg in ritiro a Coverciano. "Sapevo che in Francia poteva rinascere, ma non bastano 6-7 partite, serve continuità e spero che la trovi per essere d'aiuto alla Nazionale", sottolinea l'ex del Pescara.

Tutti i siti Sky