Caricamento in corso...
07 settembre 2016

Maldini: "Il Milan un amore, ma ora non c'è nulla"

print-icon

La storica bandiera allontana un suo possibile ritorno in rossonero: "Mi sono fatto una vita, e per ora non c'è niente". Poi commenta il passaggio di proprietà tra Berlusconi e la Sino Europe Sports: "Mi fa molto effetto"

Il Milan resta un grandissimo amore per Paolo Maldini. Il passaggio di proprietà, però, non ha cambiato nulla: la bandiera rossonera non sarà in società. Almeno a breve. Lo ha detto lui stesso dopo aver commentato la cessione ormai certa del club da parte di Silvio Berlusconi. “Mi fa molto effetto. E’ vero che io sono arrivato al Milan quando c’era il presidente Farina e ho vissuto in prima persona il cambio di proprietà tra Farina e Berlusconi. E’ stato un presidente incredibile. Credo che a questo punto si possa dire che abbia lasciato perché in questi anni tante volte lo si è detto e poi c’è sempre stato qualcosa che ha ritardato questa operazione. E’ stato il presidente più vincente ma anche più innovativo credo del calcio moderno”.

Sul possibile ritorno - Con la nuova proprietà (la Sino Europe Sports ndr), ancora non c’è niente: "Sono stanco di ripetere questa storia. Diciamo che io mi sono fatto una vita. Il Milan rimarrà sempre al di là di quello che potrà essere o non potrà essere, al momento non c’è veramente niente, rimarrà sempre un grandissimo amore. Non solo mio ma di tutta la mia famiglia".

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky