Caricamento in corso...
10 settembre 2016

Montella: "Ogni partita ci darà delle risposte"

print-icon
mon

Vincenzo Montella pensieroso in vista del match di San Siro con l'Udinese (Getty)

Alla vigilia del match con l'Udinese l'allenatore del Milan chiede ai suoi di aumentare l'autostima: "Vorrei una squadra in grado di aiutarsi, ogni gara definirà le nostre ambizioni". Sulla formazione: "De Sciglio e Antonelli in ballottaggio? E' Positivo. Bonaventura può giocare sia a centrocampo che in attacco"

"I miei giocatori devono imparare a stimarsi di più e dimostrare il proprio valore. Il passato non mi interessa". Vincenza Montella chiede maggiore autostima al Milan in vista della gara contro l'Udinese, squadra "di grande prospettiva, fisicita' e transizione". "L'aspetto mentale, atletico e tattico - il commento di Montella - vanno di pari passo, sono integrate nel calcio moderno. Ma mi piacerebbe vedere una difesa più aiutata dal resto della squadra. De Sciglio e Antonelli sono in ballottaggio? E' un aspetto positivo: la competitività interna è un vantaggio per l'allenatore e per i giocatori stessi. Bonaventura ha dimostrato di poter giocare sia a centrocampo che in attacco".

"Non solo i risultati di settembre, ogni partita definià le ambizioni del Milan. Affrontiamo squadre collaudate come Udinese, Lazio, Fiorentina e Sassuolo. Partite che ci daranno risposte importanti". Montella attende segnali positivi dal suo Milan. Il tecnico rimanda i discorsi legati alla cessione del Milan alla cordata cinese: "Il mercato è finito da pochi giorni. Abbiamo fatto un mercato in entrata per quanto possibile e abbiamo trattenuto Bacca, De Sciglio e Romagnoli, che sapete quanto è stato valutato. E' una situazione di transizione. Il closing (per la cessione della società, ndr) non c'è ancora stato, ora penso al presente. I punti li dobbiamo fare domani con queste strutture, queste persone e questi calciatori, che hanno la mia massima fiducia".

"Voglio vedere una crescita sotto tutti i punti di vista. Bisogna migliorare la fase difensiva, e quando dico questo mi riferisco a tutta la squadra. Tanti giocatori giovani e italiani in rosa? Questa cosa ci riempie di orgoglio. È una richiesta che arriva dal presidente e il fatto che la nostra ossatura sia italiana è sicuramente una grande soddisfazione. L'avere tanti nazionali vuol dire che dobbiamo essere ancora più consapevoli della nostra forza".

Montella spiega poi di avere "le idee chiare" sulla  formazione che manderà in campo con l'Udinese "Sosa sta bene, è cresciuto di condizione in questa fase quindi è pronto. Honda è un giocatore importante, in questo momento gli sto preferendo Suso ma ha caratteristiche che sicuramente ci torneranno utili".

Poi, sull'attacco: "Bacca l'ho visto ieri, dopo l'allenamento di oggi capirò di più sul suo stato di forma. Lapadula, invece, ha lavorato tanto in questa sosta. Ha rabbia e grande voglia, sono convinto che ci potrà dare una grossa mano".

L'Udinese, avverte Montella, è un avversario da non sottovalutare: "E' una squadra che gioca con un baricentro basso, avendo giocatori di fisicità e transizione. Dobbiamo essere consapevoli dei loro punti di forza e dei loro punti deboli, ed è proprio su questo punto che abbiamo lavorato. Conosco bene e ho grossa stima per mister Iachini: dispone di ottimi calciatori, sarà una gara difficile ma dobbiamo far prevalere la nostra maggiore qualità".

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky