Scommesse, per Izzo squalifica ridotta a sei mesi

Parzialmente accolto il ricorso del difensore del Genoa contro la squalifica di 18 mesi comminatagli in 1° grado dalla Procura Federale per calcio scommesse. Il giocatore potrà tornare in campo ad ottobre. Il suo legale, l'avvocato Mattia Grassani, aveva chiesto l'assoluzione piena

Sospiro di sollievo per Armando Izzo, il giocatore del Genoa squalificato per 18 mesi nell'ambito dell'inchiesta sul calcio scommesse. E' arrivata la sentenza d'appello per il difensore rossoblu che si è visto ridurre la pena a soli sei mesi. Per Izzo, dunque, è arrivato lo sconto di un anno rispetto alla squalifica comminatagli in primo grado e anche una riduzione dell'ammenda da 50mila a 30mila euro.

Izzo, dunque, che all'epoca dei fatti era tesserato per l'Avellino, potrà tornare in campo a ottobre. Ieri durante il processo il difensore era scoppiato in lacrime: "Sto vivendo un incubo ed insieme a me lo sta vivendo la mia famiglia. Il calcio è tutto per me, è l’unico lavoro che so fare". Il suo avvocato, Mattia Grassani, aveva chiesto l'assoluzione.

Copyright © 2013 Sky Italia - P.IVA 04619241005