Caricamento in corso...
20 settembre 2016

Cittadella senza sosta, Hellas al secondo posto

print-icon
arr

Clamorosa sorpresa della Serie B, il Cittadella espugna Avellino grazie ad Arrighini (Foto LaPresse)

Quinto successo di fila per la sorprendente capolista, vittoriosa 1-0 ad Avellino. La 5.a giornata della Serie B sorride pure al Verona, bene l'Entella a quota 8 punti. Gattuso frena il Frosinone, Cosmi abbonato ai pareggi. Prima gioia dell'Ascoli: Vicenza battuto 2-0

Non chiamatela rivelazione, del resto i numeri parlano chiaro: 5 vittorie in altrettante partite, 23 turni consecutivi al comando tra Serie B e Lega Pro fino all’ennesima dimostrazione di forza. Non conosce ostacoli la capolista Cittadella a punteggio pieno dopo l’1-0 ad Avellino: decide un gol dell’ex Arrighini dopo l’errore dal dischetto di un altro ex, Ardemagni. Buona sorte? Perché no, ma non dimentichiamo la consueta organizzazione granata a dispetto del turnover e del calendario fitto che viceversa apre la crisi campana. Sorride Venturato nel turno infrasettimanale così come l’Hellas, potenza annunciata del campionato che si riscopre irresistibile pure lontano dal Bentegodi. Due volte Valoti, intervallato dal rientrante Pazzini, stendono 3-1 la Spal al Mazza e trascinano Pecchia al secondo posto in solitaria, distante 5 lunghezze dal ‘Citta’ dei miracoli.

Pareggi in serie - A quota 8 punti, in terza posizione, le tante ‘X’ di serata mescolano equilibri e pretendenti a partire dal Benevento bloccato sull’1-1 dalla Pro Vercelli al Vigorito. Il terzo gol in stagione di La Mantia illude i piemontesi raggiunti dalla firma di Buzzegoli, indispensabile nel difendere l’imbattibilità della squadra di Baroni. Chi sfrutta il fattore campo è invece l’Entella, tradizionalmente positiva nel fortino di Chiavari: dopo il botta e risposta Ceccarelli-Nicastro è il solito Caputo a stendere il Perugia di Bucchi, ancora privo di gioie nonostante il potenziale espresso. Al Liberati non sfonda l’ex del match, Riccardo Maniero, digiuno che porta allo 0-0 finale tra Ternana e Bari. Mancano i gol pure al Matusa tra Frosinone e Pisa, rivali che restano appaiate in classifica: seppure tormentato dal paradossale caos societario, Gattuso naviga in ottime acque con la migliore difesa del torneo.

Gioia Ascoli - Ben 7 i pareggi nella 5.a giornata della B, decisamente un tallone d’Achille per il Trapani di Cosmi: cinque pari in altrettanti turni per i siciliani frenati sullo 0-0 dallo Spezia nel replay della scorsa semifinale playoff. Anche Brescia e Carpi si spartiscono la posta in palio al Rigamonti: Morosini e Martinelli da una parte, Lasagna e Struna dall’altra per il 2-2 finale. Lo squillo nella parte inferiore della classifica è tutto dell’Ascoli che esalta il Del Duca contro il Vicenza: le reti di Carpani e Cacia (su rigore) portano al primo successo stagionale della banda Aglietti. Fatica invece a trovare continuità il Novara di Boscaglia, peraltro in superiorità numerica dal 36’ per l’espulsione di Scaglia: Viola e Adorjan illudono due volte i piemontesi agguantati dall’orgoglio del Latina grazie ai guizzi di Brosco e Paponi.

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky