Caricamento in corso...
18 maggio 2017

Verona in A, Frosinone-playoff. Trapani retrocesso

print-icon
Verona (LaPresse)

Festa del Verona al Manuzzi, teatro dell'immediato ritorno in Serie A per i veneti di Pecchia (Foto LaPresse)

La 42.a e ultima giornata della Serie B certifica la promozione dell'Hellas a differenza dei ciociari, rimandati alla post-season. Accedono ai playoff anche Perugia e Benevento, Cittadella e Carpi oltre allo Spezia. In coda playout sfumato: Trapani e Vicenza retrocedono insieme a Pisa e Latina

Verdetti ufficiali nella 42.a e ultima giornata della Serie B, campionato che archivia la regular season e registra le ufficialità più attese. Il Verona ritrova la massima serie dopo solo un anno d’assenza a differenza del Frosinone, rimandato ai playoff da terza forza del torneo. Spareggi promozione anche per Perugia e Benevento, Cittadella e Carpi oltre allo Spezia. Già aritmetiche le retrocessioni di Pisa e Latina, la terza bocciata in Lega Pro è il Vicenza così come il Trapani dal playout sfumato. Questa è l’ultima certezza tra i risultati maturati negli ultimi 90’ della Serie B.

CESENA-HELLAS VERONA 0-0

Bastava un punto al Verona per l’immediato ritorno in Serie A, pareggio che va in archivio al Manuzzi e apre alla festa per gli uomini di Pecchia. Lo 0-0 sul campo del Cesena, già salvo e privo di obiettivi, restituisce la massima serie ai veneti da seconda forza del campionato. Sugli scudi Giampaolo Pazzini da 23 gol in stagione, un fattore per la corazzata gialloblù dalla ribalta ritrovata. Vano il successo del Frosinone in svantaggio negli scontri diretti e quindi destinato ai playoff.

FROSINONE-PRO VERCELLI 2-1

12' Ciofani (F), 29' aut. Legati (F), 58' La Mantia (P)

Agevole vittoria di Marino al Matusa, vanificata tuttavia dal ko al 93’ maturato a Benevento nel weekend. Ecco quindi che i ciociari chiudono la regular season a quota 74 punti accanto al Verona ma indietro negli scontri diretti, handicap a braccetto con il margine di 9 punti dal 4° posto (ne occorrevano almeno 10) che spalanca la disputa dei playoff. La rincorsa alla Serie A del Frosinone passa quindi dagli spareggi promozione, bagarre che vedrà i laziali in campo dalle semifinali in programma a fine maggio.

SPAL-BARI 2-1

12' Galano (B), 23'  e 89' Zigoni (S)

Passerella finale e primo posto in campionato per la splendida realtà emiliana, che saluta la Serie B davanti al proprio pubblico dopo il 2-1 rifilato al Bari. Applausi al Mazza per la Spal tornata in A dopo 49 anni d’assenza, traguardo raggiunto grazie alla mano di Leonardo Semplici al 2° salto di categoria consecutivo. Grande protagonista di serata Zigoni, 11 sigilli personali in stagione. Colantuono all’addio dopo i playoff sfumati, ma quanti rimpianti per i pugliesi rivoluzionati sul mercato a gennaio.

VIRTUS ENTELLA-CITTADELLA 4-1

20' e 43' Tremolada (V), 27' Catellani (V), 33' Diaw (V), 74' Chiaretti (C)

Clamoroso tonfo del Cittadella a Chiavari, tracollo che tuttavia non pregiudica l’accesso ai playoff degli uomini di Venturato da quarta partecipante nella griglia. Contro i liguri senza velleità né vittorie da 7 gare, piuttosto sconfitti nelle ultime 5 uscite, il ‘Citta’ incassa un poker con la doppietta di Tremolada (2° gol direttamente da calcio d’angolo), Catellani e Diaw nei primi 45’. Veneti che se la vedranno con il Carpi nel turno preliminare al Tombolato.

PERUGIA-SALERNITANA 3-2

30' Coda (S), 31' Ricci (P), 45' Di Carmine (P), 54' Terrani (P), 57' Ronaldo (S)

Divertente sfida al Curi, teatro del successo umbro che anticipa la post-season per i ragazzi di Bucchi. Si tratta del 7° risultato utile per il Perugia che chiude la stagione al 4° posto, piazzamento che esorcizza il turno preliminare e vale direttamente la semifinale playoff. Traguardo che sfuma invece per la Salernitana, aggrappata alla vigilia a un’intricata sequenza di risultati favorevoli.

PISA-BENEVENTO 0-3

51' Puscas, 63' Falco, 95' Ceravolo

A quota 65 punti come il Perugia, rivale tuttavia in vantaggio negli scontri diretti, il Benevento supera la pratica Pisa all’Arena Garibaldi e stacca il pass per la disputa degli spareggi promozione. I campani di Baroni esordiranno tuttavia nel turno preliminare in virtù del 5° posto finale: ci sarà lo Spezia nella gara secca al Vigorito. Gattuso ai saluti con Pisa dopo la retrocessione in Lega Pro al termine di una stagione travagliata.

CARPI-NOVARA 2-0

8' Concas, 36' Mbakogu

Obiettivo playoff centrato anche per il Carpi, vittorioso nello scontro diretto al Cabassi con il Novara che alimentava flebili speranze. Decidono Concas e Mbakogu nel primo tempo, reti che anticipano le vacanze in casa piemontese e spediscono Castori alla post-season. Gli emiliani affronteranno il Cittadella in trasferta in gara unica.

VICENZA-SPEZIA 0-1

11' Giannetti

L’ottava qualificata ai playoff è lo Spezia di Mimmo Di Carlo, grande ex al Menti che non risparmia una dolorosa retrocessione al Vicenza peraltro già compromesso prima degli ultimi 90’. Decide Giannetti in apertura, gol che viceversa regala il 4° accesso di fila agli spareggi promozione per i liguri: di fronte troveranno il Benevento nel bunker del Vigorito.

BRESCIA-TRAPANI 2-1

3' Torregrossa (B), 18' Caracciolo (B), 80' Curiale (T)

Va alla squadra di Cagni la delicatissima sfida salvezza al Rigamonti, match dalle conseguenze pesantissime: il Brescia si guadagna la permanenza in Serie B a differenza dei siciliani, retrocessi direttamente in Lega Pro a causa dei contemporanei successi di Ternana e Avellino. Un epilogo che vanifica la scalata dei siciliani di Calori nel 2017 (31 punti conquistati) così come la disputa del playout definitivamente sfumato.

ASCOLI-TERNANA 1-2

8' Gigliotti (A), 65' Avenatti (T), 69' Falletti (T)

Salvezza all’ultimo respiro per la Ternana che espugna in rimonta il Del Duca grazie al duo uruguayano Avenatti-Falletti. Contro i marchigiani già sicuri della permanenza in B arriva un successo vitale in contemporanea allo stop del Trapani al Rigamonti: sfuma così la disputa del playout. Che impatto di Liverani a Terni, 26 punti in 13 gare a blindare la categoria. Il 4° successo di fila accende i riflettori proprio sull'allenatore che ha stravolto la stagione degli umbri.

AVELLINO-LATINA 2-1

33' Insigne (L), 71' Ardemagni (A), 82' Castaldo (A)

Nonostante l’imminente verdetto del ricorso post-penalizzazione, che restituirebbe un punto sui tre già decurtati ai campani, l’Avellino guadagna la salvezza superando in rimonta il Latina già retrocesso. Di Ardemagni e Castaldo i pesantissimi gol che valgono la Serie B e spediscono il Trapani in Lega Pro. Il Partenio applaude così la riscossa finale degli uomini di Novellino maturata solo nel finale di gara. Applausi anche al Latina dall'orgoglioso rendimento sul campo nelle ultime uscite a dispetto della retrocessione già aritmetica.

Serie B 2016-2017: gli highlights

SERIE B - I GOL

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky