Caricamento in corso...
10 giugno 2017

Frosinone, Stirpe: "Il prossimo anno si gioca nel nuovo stadio!"

print-icon
Maurizio Stirpe - Frosinone

Maurizio Stirpe, presidente del Frosinone (Lapresse)

Queste le parole del presidente sul nuovo impianto: " Voglio ringraziare tutti i progettisti, tutti i lavoratori e tutte le imprese che si sono prodigate per la realizzazione di questa opera mettendoci anche il cuore e l'affetto"

Il prossimo anno il Frosinone giocherà nel nuovo stadio "Benito Stirpe". E' sicuro. I lavori, ormai, sono quasi completati e si aspetta soltanto l'inaugurazione. L'ultima gara al Matusa si giocherà il 14 giugno, una partita amichevole tra vecchie glorie e dirigenti, con l'obiettivo di lasciare un impianto dove il Frosinone ha scritto pagine importanti di storia come la promozione in Serie A e la precedenze scalata dalla Lega Pro alla Serie B. Contro il Carpi l'ultimo impegno ufficiale, concluso con un'amara sconfitta per 1-0 (gol di Letizia). Poi la contestazione, le dimissioni di Pasquale Marino (vicino Longo per la panchina) e adesso, dopo tanti anni al Matusa, l'inizio di una nuova era col "Benito Stirpe". Le parole del presidente.

"Il prossimo anno si gioca nel nuovo stadio"

"Naturalmente è stato importantissimo anche l'intervento del comune. Non ho voluto estendere inviti particolari per questa conferenza perchè giustamente c'è la scadenza elettorale però per la realizzazione di questa opera se non ci fosse stata la buona volontà da parte di tutti non si sarebbe potuta realizzare, per cui grazie al comune di Frosinone per quello che ha fatto. E un ringraziamento particolare a tutti i progettisti, a tutti i lavoratori e a tutte le imprese che si sono prodigate per la realizzazione di questa opera mettendoci anche il cuore e l'affetto". E ancora, sull'inaugurazione: "Non lo so - ammette il presidente Maurizio Stirpe - adesso bisognerà vedere di trovare un periodo dove possiamo raccogliere tutti. O se siamo bravi l'ultima settimana di luglio o l'ultima di agosto. Comunque sia chiaro che la prossima stagione o si gioca al Benito Stirpe o si gioca al Benito Stirpe" ha concluso.

Sulla presidenza della Lega B

"Se non si riesce ad eleggere un presidente entro il 31 luglio la Serie B sarà commissariata. Bisogna rimuovere le incrostazioni che ci sono in questo momento ma se continuiamo su questa strada l'epilogo sarà inevitabile. I candidati in questo momento sono due, non ci sono novità rispetto agli esiti della prossima assemblea. Voti mancati per l'elezione? Ognuno dei candidati lavorerà per ottenere il maggior consenso possibile. Speriamo che dall'assemblea emerga una governance giusta, mi auguro che non sia eletto un presidente con una maggioranza risicata". Sulla candidatura di Claudio Lotito, presidente della Lazio e della Salernitana: "Penso che un presidente di una squadra di Serie A non possa rappresentare come presidente la Lega Serie B, soprattutto in un periodo dove si parla molto di riforma dei campionati - aggiunge Stirpe, contrariato - ci sarebbe un evidente conflitto d'interessi".

SERIE B - I GOL

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky