Caricamento in corso...
09 gennaio 2016

Hernanes, Morata e Zaza: i dubbi di Allegri per la sfida con la Samp

print-icon

L'allenatore bianconero, alla vigilia della trasferta di Genova, non vuole pensare alla classifica: "Quest'anno il titolo d'inverno ha meno importanza rispetto al passato perché ci sono cinque squadre che lottano per il titolo. Se l'Inter vince, la proiezione scudetto è a 84 punti". Marchisio squalificato, da valutare Mandzukic

"Quest'anno il titolo d'inverno ha meno importanza rispetto al passato perché ci sono cinque squadre che lottano per il titolo". Così il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, alla vigilia del match di domani, in casa della Sampdoria, valido per l'ultima giornata di andata del campionato. "Per noi è difficile chiudere in testa l'andata, intanto pensiamo a vincere domani - ha aggiunto Allegri in conferenza stampa -. Se domani l'Inter vince, la proiezione scudetto è a 84 punti. Cammin facendo vedremo a quanto sarà la quota per il titolo e magari potrà essere più bassa visto che ci sono cinque squadre in lotta. L'importante è avere ben chiaro cosa fare".

Squalificato Marchisio, dubbio Morata-Zaza - Per quanto riguarda la formazione, Allegri avrà il problema di sostituire lo squalificato Marchisio. "Non ho ancora scelto, farò delle valutazioni. Sicuramente ci giocherà chi può giocare in quel ruolo, non andrò a inventare niente. Se giocherò in modo diverso lo farò senza un mediano davanti alla difesa. Come? Basta invertire il triangolo a centrocampo. Hernanes? Sono sicuro che il suo ruolo sia quello di giocare davanti alla difesa, ma valuterò oggi se giocherà o meno". Un dubbio anche in attacco: "tra Morata e Zaza. Stanno entrambi bene, Morata, nonostante non abbia fatto gol, mercoledì ha fatto una buona partita. Mandzukic? Lo valuto oggi però ci sono buone possibilità che sia disponibile".

Montella: "La Juventus sta tornando" -  "Proprio per la loro mentalità non possono rinunciare a provare a vincere". Lo ha sottolineato il tecnico della Sampdoria Vincenzo Montella parlando al centro sportivo Mugnaini durante il briefing in vista della gara contro i bianconeri, domani sera al Ferraris di Genova. "Dybala - ha detto l'allenatore blucerchiato rispondendo a chi gli chiedeva un commento sul gioiello juventino - lo conosciamo tutti", mentre l'assenza di Marchisio "non cambia molto: anche se è un giocatore importante", la sua assenza "non muta il loro modo di giocare".

Tutti i siti Sky