Caricamento in corso...
17 gennaio 2016

Brescia nel segno dei Caracciolo: 2-1 al Cesena e quarto posto

print-icon
ant

Antonio Caracciolo autore del pareggio del Brescia (Foto Brescia Calcio)

Primo tempo in bianconero con il gol di Djuric, poi è assedio Brescia, complice anche l’inferiorità numerica del Cesena per oltre 45 minuti. Prima Antonio e poi Andrea Caracciolo regalano al Brescia l'aggancio al Novara, quarto in classifica a 38 punti. A Drago, espulso, resta un solo punto per mantenere la zona playoff

BRESCIA-CESENA 2-1

Marcatori: 24’ Djuric, 60’ Antonio Caracciolo, 86' Andrea Caracciolo (rig.)

 

Scontro diretto in zona play off tra le gemellate Brescia e Cesena per il posticipo domenicale della ventiduesima giornata di Serie B. Il Brescia deve fare a meno di Geijo, espulso nella partita con la Ternana, qualche problema in più invece per Drago: oltre a Capelli e l’uomo-mercato Sensi, ancora fuori per infortunio, fuori anche Succi, Varano ed Improta.

 

Ma è il Cesena- che cerca un pronto riscatto dopo la sconfitta in casa contro l’Avellino- a partire meglio contro un Brescia che non riesce a vincere al Rigamonti da oltre un mese. Sette minuti ed i bianconeri potrebbero passare, ma il colpo di testa di Djuric finisce di poco alto. Lombardi che rispondono e provano a spaventare Gomis con Caracciolo. Nel primo quarto d’ora si gioca molto a centrocampo, le squadre corrono e si equivalgono, ma manca ad entrambe lo spunto negli ultimi dieci metri. Poi il Cesena prova a spingere – soprattutto sulla fascia destra- ed ha una buona occasione con Molina che, dopo una serie di rimpalli in area, tira in porta, ma trova Minelli pronto a mettere in angolo. Pronta la risposta del Brescia che al  22’ va vicinissimo al gol: Caracciolo controlla per Morosini che stampa il pallone sulla traversa. Gol mancato, gol subito: arriva così il vantaggio del Cesena che passa dopo due minuti con Djiuric che si avventa sulla respinta corta di Minelli  su tiro di Ciano. Con la quarta rete dell’ariete bosniaco si chiude il primo tempo:  Brescia con poche idee, mentre i bianconeri si rendono ancora pericolosi in almeno un paio di occasioni, sempre con il lungo centravanti bianconero. Cesena che nel recupero si complica un po’ la vita restando in 10 per l’espulsione di Molina che commette un’ingenuità colpendo Lancini, già a terra.

 

Stesse squadre in campo, Brescia con qualche idea in più, grazie anche alla superiorità numerica. Con Morosini i lombardi spaventano due volte il Cesena, ma la mira del centrocampista è imprecisa. E allora al quarto d’ora ci pensa la premiata ditta Caracciolo: assist di Andrea per Antonio che di testa supera  Gomis, segnando il suo primo gol in serie B. Poi è ancora Brescia, con la squadra di Boscaglia che prova a ribaltare il risultato con Andrea Caracciolo, ma Cascione salva sulla linea a portiere battuto. Poi arriva il rigore per il Brescia (Magnusson su Kupisz), dopo che anche il Cesena ne aveva chiesto uno. Sul dischetto va Andrea Caracciolo che non sbaglia e regala ai suoi tre punti preziosissimi. Il finale del Cesena è da Far West: dopo l'espulsione di Molina, arrivano anche quella di Cascione e Drago per proteste (in precedenza era stato allontanato anche l'allenatore in seconda del Cesena).

Il Brescia conquista tre punti pesanti per confermare la striscia positiva e la posizione in classifica. Per il Cesena il 2016 si apre male, come si era chiuso l'anno vecchio.

 

Tutti i siti Sky