Caricamento in corso...
20 gennaio 2016

Tim Cup, Juve in semifinale: con la Lazio basta Lichtsteiner

print-icon

All'Olimpico nuovo confronto dopo la finale del 2015 vinta dai bianconeri. Decide una rete dell'ex con l'ausilio della goal line technology. La squadra di Allegri affronterà nel prossimo turno l'Inter di Mancini

LAZIO-JUVENTUS 0-1
66' Lichtsteiner

La cronaca del match

La Juventus è sempre più un tabù per la Lazio. Soprattutto in Coppa Italia, dove dopo la finale dello scorso anno vinta in rimonta per 2-1, i bianconeri si aggiudicano anche il quarto di finale di questa edizione. Sotto la pioggia battente dell'Olimpico, basta un gol dell'ex Lichtsteiner e la squadra di Allegri stacca il biglietto per la semifinale.

Primo tempo equilibrato, molto intenso. Poche occasioni da gol, ma piuttosto nitida quella capitata al laziale Keita, che al 12' viene lanciato in profondità e a tu per tu con Neto spara alto. E' una delle rare situazioni in cui la Juventus ha concesso spazio tra le linee, cosa che ha reso parecchio complicate le operazioni alla squadra di Pioli, sempre troppo lenta nel far girare il pallone. E' anche per questo che dai padroni di casa spesso sono partiti lanci lunghi; su nessuno di questi, pereò, è nato un concreto pericolo per gli avversari.

Nella ripresa la Lazio alza il ritmo. Insistente il lavoro degli esterni offensivi Candreva e Keita, anche se resta un affare complicato superare il muro juventino. Dall'altra parte la coppia Morata-Zaza comincia a carburare e crea la più grande occasione del match quando lo spagnolo impone a Berisha una deviazione sulla quale l'ex Sassuolo arriva con il piede sbagliato: porta vuota, pallone fuori. E' l'azione che in un certo senso sblocca la Juve. 

Zaza ancora protagonista al 66', quando di sinistro centra in pieno il palo. Sulla respinta si fionda Lichtsteiner, un ex, che con una conclusione debole ma precisa realizzare il vantaggio nonostante il volo disperato di Berisha. A decretare la rete bianconera è la goal line technology. I padroni di casa non riescono a reagire, mentre gli ospiti hanno un altro paio di chance, prima con lo stesso Zaza e, in pieno recupero, con Dybala. Vince ancora la Juventus, che trova sulla sua strada l'Inter di Mancini. Primo round il 27 gennaio a Torino.



 

Tutti i siti Sky