Caricamento in corso...
24 gennaio 2016

Perla di Ilicic, Toro domato: la Fiorentina aggancia l'Inter

print-icon
ili

Il sinistro magico di Ilicic su punizione (foto getty)

Nell’anticipo del pranzo della 21esima giornata la squadra di Paulo Sousa vince 2-0 contro i granata e torna al successo dopo due sconfitte consecutive. Una magia dello sloveno su punizione e un colpo di testa di Rodriguez valgono i tre punti contro un Torino affaticato dal recupero infrasettimanale. Viola al terzo posto

FIORENTINA-TORINO 2-0
24' Ilicic, 83' Rodriguez

Il tabellino e le pagelle

La qualità del singolo spesso può rimediare alle mancanze di un gruppo. La Fiorentina è ancora lontana dalla condizione straripante mostrata a inizio stagione, ma Paulo Sousa per il momento si "accontenta" di tornare al successo dopo due sconfitte consecutive. Una magia di Ilicic su punizione e un gol di testa di Rodriguez sono sufficienti per stendere un Toro affaticato dal recupero giocato in settimana contro il Sassuolo. Entrambe le squadre hanno le gambe pesanti, lo spettacolo ne risente e il 2-0 finale premia la squadra che ci ha provato di più. Con questo successo la Fiorentina aggancia l’Inter al terzo posto a quota 41 punti.

Zarate in panchina
- Assenze pesanti per la Fiorentina a centrocampo: mancano Vecino e Badelj, oltre a Marcos Alonso ancora non al meglio della condizione. Paulo Sousa decide allora di schierare Verdù dal primo minuto accanto a Borja Valero. I nuovi acquisti Tino Costa e Zarate in panchina, Tello in tribuna. In avanti Babacar schierato insieme a Kalinic. Nel Torino confermato Ichazo tra i pali al posto di Padelli. Vives, Baselli e Molinaro in campo dal primo minuto. Immobile e Belotti guidano l’attacco granata, con Quagliarella ancora in panchina.

Magia di Ilicic - La Fiorentina prova subito a sovrastare il Torino con il palleggio a centrocampo. Il Torino però si chiude bene e la squadra di Paulo Sousa fatica a trovare spazi. Servono quindi i calci piazzati per provare a fare male a Ichazo. Al 17’ Astori sfiora il suo primo gol in maglia viola: cross perfetto di Borja Valero, il difensore salta da solo in area, ma indirizza il pallone a lato di pochissimo. Un minuto dopo Ichazo sbaglia il passaggio verso Glik, Ilicic ruba palla ma a tu per tu con il portiere tira incredibilmente fuori con il destro (non è il suo piede preferito, e si vede). Al 22’ anche Bernardeschi prende parte alla fiera del gol sbagliato calciando a lato da buona posizione, ma due minuti dopo la Fiorentina passa in vantaggio. Ilicic piazza il pallone con cura al limite dell’area, la punizione è troppo invitante per il sinistro fatato dello sloveno. Il trequartista viola calcia con il conatagiri e porta in vantaggio i viola, segnando il suo 12esimo gol stagionale fra campionato e coppe (eguagliato il suo record personale al Palermo).

Raddoppio viola
- La reazione del Torino è tutta in un’occasione fallita da Baselli in area su sponda di Immobile, ma gli uomini di Ventura non trovano la forza di fare male alla Fiorentina. Nella ripresa fanno il loro esordio in viola Tino Costa e Zarate, ma la squadra di Sousa (nonostante la molta qualità in campo) fatica a trovare spazi. Serve un altro calcio piazzato per ovviare ai problemi di manovra: all’83’ cross perfetto di Pasqual e colpo di testa imparabile di Gonzalo Rodriguez, che segna il suo ventesimo gol in Serie A. La Fiorentina legittima la vittoria, ritrova in parte la qualità nella manovra e torna in corsa per un posto in Champions. Il Torino fa un passo indietro rispetto alle ultime partite, a causa soprattutto della condizione fisica da ritrovare.

Tutti i siti Sky