Caricamento in corso...
14 febbraio 2016

Babacar, zampata vincente. La Fiorentina batte l'Inter nel recupero

print-icon
fio

L'esultanza della Fiorentina dopo il pari di Borja Valero (Getty)

Nel posticipo della 25.a giornata del campionato di serie A Brozovic porta in vantaggio i nerazzurri. Nella ripresa pari di Borja Valero, Inter in 10 (doppio giallo a Telles) e al 91' arriva il gol vittoria del senegalese. Nel concitato finale espulsi anche per Zarate e Kondogbia. Viola al terzo posto

FIORENTINA-INTER 2-1
26' Brozovic (I), 60' Borja Valero (F), 91' Babacar (F)

Il tabellino e le pagelle

E alla fine quando il pareggio sembrava un risultato ormai definito, la Fiorentina ha trovato la zampata con Babacar. Tanto di cappello a Paulo Sousa che ha "indovinato" le sostituzioni nel momento in cui la Fiorentina era sotto di un gol al Franchi contro l'Inter e sembrava mostrare il fianco al contropiede dei nerazzurri. La Viola vince 2-1 ribaltando il vantaggio di Brozovic con Borja Valero e con l'attaccante senegalese e torna solitaria al terzo posto in classifica rispondendo di fatto a Roma e Milan, redivive avversarie nella lotta a un posto Champions. Una corsa che si preannuncia interessante e agguerrita fino alla fine. Decideranno gli scontri diretti e chi sarà capace di fare il maggior numero di punti con le cosiddette piccole. Intanto nella sfida del Franchi si sono evidenziate, una volta di più, le peculiarità di Fiorentina e Inter. I viola continuano a essere una squadra che propone gioco, crea tanto ma senza la brillantezza sottoporta di Kalinic, nonostante il successo, concretizza poco. I nerazzurri, invece, sfruttano gli spazi e le ripartenze difendendo in maniera decisa.

Esattamente il copione del primo tempo, almeno fino al vantaggio segnato da Brozovic poco prima della mezz'ora. Fino ad allora la Fiorentina aveva rinchiuso l'Inter nella sua metà campo creando pericoli soprattutto con uno scatenato Bernardeschi. Ma i nerazzurri, alla prima palla in profondità giocabile hanno colpito grazie a un taglio profondo di Palacio che ha messo in mezzo un pallone d'oro che Brozovic non ha sprecato. Subito il gol, la Fiorentina ha accusato il colpo giocando con minore sicurezza e maggiore prevedibilità fino alla fine del primo tempo.

Nella ripresa la squadra di Paulo Sousa ha provato ad accelerare ed è riuscita a trovare il pareggio grazie a un colpo di testa di Borja Valero. A quel punto l'inerzia della partita è cambiata ancora una volta, premiando la Fiorentina che ha giocato gli ultimi minuti con la superiorità numerica (doppio giallo ad Alex Telles). Un vantaggio concretizzato, poi, con l'ingresso in campo di Babacar che ha trovato, sottoporta, la deviazione che ha regalato tre punti preziosissimi alla Fiorentina. La squadra di Paulo Sousa, a sua volta, ha chiuso in 10 per l'espulsione di Zarate nei minuti di recupero. Tutto ininfluente ai fini del risultato. Vince la Fiorentina che respinge l'assalto della Roma.

Il Milan "mangia" tre punti all'Inter che ora deve difendere un vantaggio di sole due lunghezze. Nerazzurri che a fine gara hanno subito anche una seconda espulsione, quella di Kondogbia per proteste contro l'arbitro Mazzoleni. Sintomo di un ambiente non certo tranquillo e di una squadra che comincia a perdere le certezze acquisite nella prima parte di campionato.

Tutti i siti Sky