Caricamento in corso...
26 marzo 2016

A Salerno fa festa il Bari. Cagliari, la rimonta vale la vetta

print-icon
bar

L'esultanza di Rosina e compagni (foto Lapresse)

All'Arechi i pugliesi vincono 4-3 e salgono al terzo posto in classifica affiancando Cesena e Novara. Il Modena sfiora il colpaccio contro i sardi, che vincono nel recupero e grazie al pareggio del Crotone sono soli al comando. Quinto ko di fila del Pescara

Le assenze a causa delle nazionali sono tante, nella 33.a giornata di campionato di Serie B, e si vede: il Cagliari, costretto a cambiare formazione e strategia di gioco, rischia grosso contro il Modena, squadra in piena crisi. Costretti a rincorrere dopo aver subito l'1-0 al 77' firmato Belingheri, i sardi riescono a capovolgere il match nei 10' finali: Farias pareggia al 93', 2' dopo Sau firma il 2-1 definitivo che costa la panchina a Crespo. Vittoria fondamentale, che grazie allo 0-0 tra Avellino e Crotone riporta il Cagliari al primo posto in solitario.

Spettacolo all'Arechi - Match pirotecnico a Salerno, dove i padroni di casa ospitano il Bari. La partita si accende nel finale del primo tempo: al gol di Dezi segue l'immediata risposta di Donnarumma. In avvio di ripresa gli ospiti si portano sul 3-1 con Sansone (gol fortunoso e in posizione di fuorigioco) e Maniero, ma vengono rimontati da Coda e Donnarumma. Il quinto gol nell'arco di 12' arriva ancora da Dezi ed è quello decisivo. L'espulsione di Odjer all'80' spegne le speranze dei campani, che però dimostrano di essere ancora in forze per affrontare la corsa per la salvezza. Finisce 3-4, risultato che porta i pugliesi al terzo posto in classifica, a pari punti con Novara e Cesena.

Novara imbattuto a Brescia - Pareggio senza reti nel match d'alta classifica tra Brescia e Novara. Gara ricca di spunti (primo tempo equilibrato, meglio gli ospiti nella ripresa) con continui cambi di fronte. Le occasioni più grosse per il Brescia nel primo tempo su due colpi di testa di Geijo, mentre il Novara è molto pericoloso con Dickmann (grande parata di Minelli) e Galabinov, che al 18' della ripresa spreca un'occasione clamorosa 

Cesena super - Chi non risente delle tante assenze è il Cesena, che pur in emergenza si prende il terzo posto in classifica. Nella vittoria contro il Latina il protagonista è Ciano, a segno dopo appena 5’ su calcio di punizione. Nella ripresa il secondo giallo a Renzetti che lascia in 10 gli emiliani può essere l'occasione buona per il Latina di reagire, invece la situazione peggiora ulteriormente: al 70' rigore per il Cesena, dal dischetto Ciano festeggia il nono gol stagionale. E non è finita: 3' dopo Ragusa mette fine al match.

Trapani ok in rimonta - Il Trapani si avvicina alla zona playoff: il solito Nenè (autore di una doppietta nell'ultimo match contro l'Entella) porta avanti lo Spezia, che però crolla nel secondo tempo. Scognamiglio, colpevole nell'1-0 per non aver controllato il brasiliano, si fa perdonare con il gol del pareggio, poi è Nizzetto a completare la rimonta portando il Trapani a quota 50 in classifica.

Livorno e Pescara ko - In 10 contro l'Ascoli per oltre 70', il Vicenza riesce a resistere: doppietta di Ebagua, che rischia di rovinare tutto con il rosso al 29'. Inutile il gol dei padroni di casa con Milanovic. Non trova l'inversione di marcia il Pescara, che a Terni incassa la quinta sconfitta consecutiva: decisiva la rete di Busellato al 78’. L'Entella resta in scia positiva chiudendo 1-1 a Como, ko interni per il Livorno (che al 94' viene trafitto dalla Pro Vercelli e scivola al terz'ultimo posto in classifica) e il Lanciano (colpito e affondato dal Perugia con Fabinho).

Tutti i siti Sky