Caricamento in corso...
13 gennaio 2009

Il City vuole Kakà, Berlusconi: spero che resti

print-icon
kak

Per Kakà il Manchester City è pronto a fare follie

I ricchi sceicchi del secondo club di Manchester hanno inviato due emissari a Milano per intavolare una trattativa coi rossoneri per il brasiliano. Pronta un'offerta faraonica da 11,5 mln di euro all'anno per il giocatore, richiesto anche da Robinho

SCRIVI NEL FORUM E PARTECIPA ANCHE TU ALLA TRASMISSIONE "SPECIALE CALCIOMERCATO"

Kakà è incedibile e resterà al Milan nonostante il pressing del Manchester City? "Dell'offerta non sono al corrente, ma spero che resti al Milan". Lo dice Silvio Berlusconi, interpellato dai cronisti al suo rientro a Roma. Kakà infatti è ancora il sogno proibito del Manchester City. Stando al Daily Express, l'amministratore delegato Gary Cook e il capo operativo Paul Aldridge sono stati mandati in Italia dai ricchi proprietari di Abu Dhabi per intavolare una trattativa col Milan e strappare ai rossoneri l'asso brasiliano in quello che rischia di diventare un trasferimento record. Il City vuole chiudere l'affare già ora per avere comunque Kakà a partire dalla prossima estate. Per il giocatore sarebbe pronto un ingaggio faraonico da 200 mila sterline a settimana, circa 11,5 milioni di euro a stagione. I Citizens conterebbero anche sull'aiuto di Robinho, che starebbe già provando a convincere l'amico ad accettare l'offerta del Manchester.

Tutti i siti Sky