Caricamento in corso...
27 gennaio 2009

Il Milan: pronti a pagare per Becks. I Galaxy: è nostro

print-icon
bec

I Galaxy non mollano Becks: "Quello al Milan è solo un prestito"

Botta e risposta tra il Milan e il club di Los Angeles. Gli statunitensi non vogliono perdere la stella inglese: "E' solo in prestito". Galliani conferma a SKY: "C'è un contratto, ma se vorrà rimanere lo accoglieremo a braccia aperte". IL VIDEO

INTERVIENI NEL FORUM

QUI MILAN
"Se i Los Angeles Galaxy dovessero decidere di non cederlo, non lo cederanno". Adriano
Galliani vuole fare chiarezza sul futuro di David Beckham, ormai a grande richiesta accostato a quello del Milan. "In America- continua l'ad rossonero a SKY- hanno le stesse regole del calcio europeo: il giocatore ha un contratto, detto questo vediamo. Se lui deciderà di liberarsi e vorrà farlo, lo accoglieremo a braccia aperte, ma lui è di un altro club e dobbiamo ringraziarli perché sono stati molto carini con noi. Il 9 marzo rescinderemo il contratto, non possiamo fare uno sgarbo e non vogliamo farlo.

Il giocatore vuole stare con noi, ma anche lui sa che deve tornare in America". C'è però uno spiraglio ancora aperto: "Se Beckham si mettera' d'accordo con i Galaxy, siamo anche pronti a
pagare una cifra. Nei prossimi giorni comunque incontreremo i suoi manager".

QUI GALAXY

Restiamo legati all'accordo in prestito". I Los Angeles Galaxy non mollano David Beckham. E lo aspettano negli Stati Uniti alla scadenza della sua esperienza con il Milan, l'8 marzo. "Come Galaxy abbiamo fissato le condizioni e accettato il prestito- le parole del tecnico dei Galaxy, Bruce Arena, riportate dal Sun- Abbiamo fatto il massimo". Eppure si parla della possibilità che Beckham alla fine resti in rossonero. "Non possiamo essere responsabili per le azioni di altri tecnici, presidenti, giocatori o avvocati. Noi sappiamo di avere fatto le cose nel modo eticamente migliore- ha concluso Arena- E, ripeto, restiamo legati all'accordo in prestito".

Tutti i siti Sky