Caricamento in corso...
28 gennaio 2009

Zamparini cambia idea: né Nilmar né Sosa. Basta Morganella

print-icon
mic

Lo svizzero Michel Morganella è nato il 17 maggio 1989 e viene dal Basilea, squadra con cui ha anche esordito in Champions League

Il patron rosanero fa dietro-front e chiude le porte a Nilmar: "Miccoli non ha niente e rimane il nostro bomber. Abbiamo visto cosa succede alla Lazio con tre attaccanti a contendersi il posto". Dal Basilea in arrivo il giovane esterno destro Morganella

SEGUI LA VIDEOCHAT DI CALCIOMERCATO GIOVEDI ALLE 15.00

"Non arriveranno né Sosa né Nilmar". Il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, spegne i sogni rosanero. "Non serve prendere un attaccante per ovviare all'assenza di Miccoli: il salentino non ha niente. Sarebbe da stupidi prendere un bomber solo per la piazza. Abbiamo visto cosa succede alla Lazio con tre attaccanti che si contendono il posto. Arriveranno solo  giocatori giovani che, come avvenuto con Cavani, possano rappresentare il futuro del Palermo. Morganella è uno di  questi".

Prima di pensare al mercato, bisognerà fare una buona gara contro la Roma per confermare il periodo positivo degli uomini di Ballardini. "La gara di questa sera non è affatto decisiva - ha spiegato il patron rosanero - Per fare un bilancio di un certo tipo è necessario vedere il rendimento di una squadra in una sequenza di dieci partite, una sola non può essere indicativa. La Juventus, ad esempio, dopo aver perso contro di noi a Torino ha inanellato una serie di risultati utili consecutivi così come la Roma dopo aver perso al Barbera. Io mi auguro che la squadra confermi questa sera la tonicità e il buon livello di gioco mostrato in questo periodo. Se arriva il risultato tanto di guadagnato, ma a me interessa vedere in campo una squadra che sia competitiva anche se ovviamente spero che lo  dimostri vincendo. Se riusciamo a essere compatti come avvenuto  nella gara contro la Sampdoria possiamo competere  tranquillamente anche contro la Roma".

Stasera mancherà Miccoli, influenzato. "L'assenza del nostro bomber è un grosso handicap - ha ammesso Zamparini -  Comunque, la squadra a Genova ha dimostrato di poter fare bene anche senza di lui. Ci sono in attacco Cavani, Succi e Mchedlidze: mi auguro che possano far bene e anzi questa sera potrebbe essere l'occasione giusta per vedere all'opera il  georgiano".

Tutti i siti Sky