Caricamento in corso...
22 maggio 2009

Crespo è un giocatore del Genoa al 99,9%. Parola di Preziosi

print-icon
cre

Hernan Crespo in carriera ha giocato in coppia con grandi talenti del calcio: da Batistuta a Claudio Lopez, da Chiesa a Mancini

Il presidente dei Grifoni, dispiaciuto per le partenze di Milito e Motta ("Li ho dovuti lasciare andare") parla della trattativa ormai avviata che porterebbe l'argentino dell'Inter alla corte di Gasperini. Intanto Ghirardi tratta per Acquafresca

COMMENTA NEI FORUM DI GENOA E INTER

"Mi dispiace aver perso due grandi giocatori come Milito e Motta, ma davanti certe offerte...". Esordisce cosi Enrico Preziosi ai microfoni dell'emittente romana Radio Incontro nel corso della trasmissione serale "Diario di Bordo Campo". "Quando i giocatori entrano nel mirino delle grandi società - continua il presidente genoano - è difficile trattenerli perché non abbiamo i mezzi per contrastare certi ingaggi. Ho accontentato Milito e Motta per il loro bene, ma soprattutto per quello del Genoa visto che nella trattativa è rientrato l'intero cartellino di Acquafresca e tanti soldi da reinvestire".

L'ex attaccante del Cagliari sta comunque meditando sul proprio futuro, e Preziosi ha qualcosa da dirgli. "E' vero che abbiamo già preso Floccari - dice il presidente - ma lunedì mi incontrerò con Acquafresca. Se vuole giocare titolare deve sapere che in una squadra che giocherà 60 partite tra campionato e coppa Uefa lo spazio si troverà per tutti".

E allora l'arrivo di Hernan Crespo? "Non ha ancora firmato, l'ho incontrato e mi ha fatto una grande impressione". Percentuali che l'argentino firmi effettivamente per il club ligure? "Crespo è un giocatore del Genoa al 99,9%", è la risposta di Preziosi.

Ma è vero che per sostituire Thiago Motta il Genoa pensa ad uno fra i due laziali Matuzalem e Ledesma? " Matuzalem è un grande giocatore - commenta il presidente genoano - ma conosco la situazione pertanto non è un nostro obiettivo. Ledesma l'abbiamo avuto in prova tempo fa, però me lo hanno bocciato così come Asamoah, il centrocampista dell'Udinese che potevamo prendere a 700mila euro. Non sempre ci si indovina".

Nel corso dell'intervista Preziosi svela un retroscena: "Non posso stare troppo al telefono perché qui a casa mia c'è il Presidente del Parma Ghirardi". Preziosi decide quindi di rendere pubblico l'incontro che inizialmente doveva restare segreto mettendo in diretta radiofonica Ghirardi: "Meno male che doveva rimanere segreto questo incontro - confessa il presidente del Parma. Ero qui senza neanche respirare per non farmi sentire".
Alla domanda sul mercato degli emiliani glissa: "Il Genoa ha tanti bravi giocatori - dice Ghirardi - e io devo rinforzare il Parma per la prossima stagione in A, spero che Enrico mi dia una mano vista la nostra amicizia". Ma è certo che i due hanno parlato di Acquafresca, che nella prossima stagione potrebbe far coppia con Paloschi, come già è successo nella nazionale under 21.

Tutti i siti Sky