Caricamento in corso...
13 giugno 2009

Moratti: Ibra resta. In Spagna: ingaggio ridotto col Barça

print-icon
ibr

Zlatan Ibrahimovic tra l'Inter e il Barcellona

Il presidente dell'Inter la pensa come Mourinho e rassicura i tifosi sul futuro nerazzurro di Zlatan. Sui quotidiani spagnoli rimbalzano notizie diverse, mentre in Francia il Lione blocca la cessione di Benzema

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIOMERCATO

In casa Inter sia Mourinho che Moratti si dicono convinti che Zlatan Ibrahimovic rimarrà ma dalla Spagna continuano ad arrivare notizie in altro senso. L'ultima è quella del quotidiano catalano "Sport", secondo il quale sarebbe stato superato uno dei principali ostacoli sulla strada che porterebbe Ibrahimovic al Barcellona e cioè l'ingaggio del giocatore. Pep Guardiola ha indicato nell'attaccante svedese il suo obiettivo numero uno e il giocatore sarebbe disposto a ridursi l'ingaggio pur di vestire la maglia blaugrana. La diversa fiscalità tra Spagna e Italia, tra l'altro, consentirebbe a Ibra di non dover rinunciare a troppi soldi e il Barca vedrebbe soddisfatta una delle sue richieste, ovvero il fatto che il giocatore più pagato del club continui a essere Messi. Adesso resterebbe da trovare un accordo con l'Inter e in questo la chiave continuerebbe a essere Eto'o, per il quale però ci sarebbe anche il Manchester United. Ma l'affare Ibrahimovic non e' l'unico a cui stanno lavorando in casa Barcellona. Stando al "Mundo Deportivo" Guardiola ha indicato in Franck Ribery un altro rinforzo necessario per la prossima stagione e il Barca proverà a fare di tutto per accontentarlo, anche se la concorrenza del Real Madrid resta forte: l'agente di Ribery, Alain Migliaccio, è lo stesso di Zidane, oggi braccio destro di Florentino Perez.

Meno rassicuranti di quelle di Moratti le parole dell'ad Ernesto Paoillo: "L'Inter è pronta a lasciare andare Ibrahimovic. Ma solo davanti all'offerta giusta".

E dalla Francia, semaforo rosso per Benzema: "A Lione il fax non è in fiamme". Bernard Lacombe, consigliere del club francese, dalle colonne di "Dauphine Liberé" smentisce seccamente ogni possibilità di cessione dell'attaccante Karim Benzema, accostato in questi giorni a Inter e Manchester United. "Certo che nel calcio non si può mai dire, ma non ci sono arrivate richieste per Karim. Inoltre noi vogliamo tenerlo almeno un'altra stagione. Il Lione non ha bisogno di liquidità e Karim vuole restare fino ai mondiale del 2010. Da parte nostra la sua partenza non è all'ordine del giorno.

Tutti i siti Sky