Caricamento in corso...
19 giugno 2009

Bianconeri tentati dal Rossi: Giuseppe è nel mirino

print-icon
lip

Non era nei piani della Juventus prima della Confederations Cup, ma ora il presidente Giovanni Cobolli Gigli vorrebbe capire quale è il suo esatto valore. Ipotesi scambio con Trezeguet. IL VIDEO: L'OPERAZIONE ROSSI

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIOMERCATO

Giuseppe Rossi non era nei piani  della Juventus prima della Confederations Cup, ma ora il presidente Giovanni Cobolli Gigli vorrebbe capire quale è il suo esatto valore per ragionare su un possibile sacrificio economico.

"E' un grandissimo calciatore, contro gli Stati Uniti è stato fondamentale, nella seconda partita - ha osservato il  presidente bianconero al suo arrivo in Lega calcio - ha giocato meno bene, dimostrando che anche i grandi campioni hanno alti e bassi. Il problema del sacrificio economico è correlato alle prestazioni. Se lo avessero venduto dopo la partita con gli Usa avrebbero fatto qualche milione di euro in più, dopo quella di ieri invece qualche milione in meno: quindi si tratta di capire quali sono i prezzi veri di questi giocatori".

Cobolli Gigli ha aggiunto che "prima Rossi non era nei nostri programmi e comunque noi dobbiamo prima affrontare il tema Trezeguet, che è merce preziosa per la Juventus". Il discorso per il francese è sempre lo stesso: o accetterà di non avere il posto assicurato, oppure "se vuole andare via, bisogna trovare una squadra che gli dia l'ingaggio che lui desidera, e a quel punto potremo pensare anche ad altre soluzioni".

E' possibile uno scambio Rossi-Trezeguet? "Bisogna capire se il Villareal è disposto a corrispondergli il suo attuale  stipendio", è la replica di Cobolli Gigli, che non si sbilancia nemmeno sull'ipotesi di uno scambio con van Nistelrooy: "In questo momento può capitare di tutto, se  dicessi che è ipotizzabile esagererei, ma degli scambi possono avere una loro utilità".

Tutti i siti Sky