Caricamento in corso...
22 giugno 2009

Maicon e la legge di Caliendo: ''Tutto ha un prezzo''

print-icon
mai

Davide Santon, in occasione dell'incontro di Confederations Cup tra Italia e Brasile, sembra chiedere a Maicon con che maglia giocherà nella prossima stagione

L'agente del terzino brasiliano spaventa i nerazzurri: "Maicon resta all'Inter? Sì, al 50%. Piace al Chelsea e al Real Madrid". Più cauto invece sull'altro suo assistito, David Trezeguet: "In questo momento deve solo pensare a riposare"

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIOMERCATO

"Per adesso la maggioranza non la prende nessuno, siamo al 50%. Sicuramente, ci adattiamo a quello che il presidente desidera, poiché è forte di un contratto di quattro anni. Penso che oggi come oggi un campione come Maicon non si deve chiedere. Se uno lo vuole deve fare degli sforzi notevoli. Ma questo sta sempre al presidente di dire che lo tiene al 50% e al 50% se dovesse arrivare un'offerta talmente allettante, allora... A questo mondo tutto si vende e tutto si compra".

Lo ha detto Antonio Caliendo, procuratore di Maicon e Trezeguet, ai microfoni di Sky Sport24. Si parla molto del Real Madrid, ma c'è un interessamento anche del Chelsea. "Credo che Ancelotti sia uno dei primi estimatori di Maicon. Non esiste solo il Real Madrid, ma il Chelsea potrebbe fare al suo caso. Non dico che c'é la possibilità o meno, le possibilità sono aperte a tutti. Ma la cosa che vorrei precisare, è che un campione non si tratta, si va, si compra e si sta zitti".

Non sarebbe una questione di ingaggio. "Non facciamo passare un campione per un mercenario, quando chiede solo qualche attenzione in più. Una volta che il giocatore ha fatto vedere quello che vale, solo un cieco non può vedere certe cose".

Caliendo cura gli interessi di un altro grande campione, l'attaccante della Juventus, David Trezeguet. "Devo dire che il nostro ultimo incontro è bastato a far vedere che siamo abbastanza concordi. Ho apprezzato molto quello che mi è stato detto e riferito, che a loro il giocatore fa comodo. Anche in questo caso, se fosse arrivata un'offerta, loro mi avrebbero chiamato, nel caso in cui il giocatore fosse stato d'accordo. Per amore della verità, ho parlato due giorni fa con il giocatore, che è già mentalmente pronto ad affrontare la preparazione e le visite mediche".

Sull'ipotizzato scambio con il Villarreal tra Giuseppe Rossi e David Trezeguet, l'agente del giocatore aggiunge. "E' ormai noto a tutti che Rossi è uno di quegli obiettivi che la Juve può avere. Nello stesso momento ha approfittato di questa occasione per poter metter sul piatto Trezeguet. Fino ad oggi a Trezeguet non è stata mai detta una cosa del genere. Io l'ho tenuto volutamente all'oscuro di tutte le trattative - spiega Caliendo - perché in questo momento deve solo pensare a riposare. Quando tornerà, avrà le idee chiare, sarà più fresco per affrontare un'eventuale trasferimento o meno".

Sul possibile passaggio di Ederson dal Lione all'Inter, Caliendo sottolinea come ci siano degli intoppi. "Solo che in questo momento, devo essere sincero, c'è qualche inserimento di una seconda società italiana, con la quale stiamo parlando proprio in questi giorni. E' una cosa recente, recente per quanto riguarda l'eventuale acquisto del giocatore, ma vecchia, perché si tratta di un presidente che già lo voleva due anni fa. Non è una novità, perché mi hanno riferito da Roma che il presidente della Lazio Lotito ha espresso una sua preferenza per questo campione. Devo dire la verità, mi ricordo che lui venne a Nizza due anni fa per cercare di prendere sia Ederson - sottolinea Caliendo - che il portiere Lloris. Purtroppo, mentre si stava trattando, è arrivato il Lione che ha offerto molto di più ed ha avuto terreno facile, anche per l'amicizia fra i due presidenti".

Tutti i siti Sky