Caricamento in corso...
25 giugno 2009

Lotito: non ho incontrato Nedved. Ledesma e Kolarov restano

print-icon
ned

Pavel Nedved alla Lazio? Lotito: "Attento a chi ha fatto la storia"

Il presidente della Lazio fa il punto sulle trattative: "Il mercato è a luglio, ma siamo attenti a chi ha fatto la storia. Cessioni? Nessuno in vendita". Milan e Juve sono avvertite. Dal Malaga arriva Eliseu: già effettuate le visite mediche

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIOMERCATO 

"Di Eliseu parleremo quando sarà depositato il contratto in Lega". Claudio Lotito, presidente della Lazio, si è attaccato ai regolamenti per cercare di non parlare di mercato arrivando in Lega, sebbene il centrocampista proveniente dal Malaga abbia già fatto le visite mediche a Roma per indossare la maglia biancoceleste.

"Io voglio sottolineare che i contratti diventano ufficiali quando vengono depositati- ha detto Lotito-: rimango allibito perché noi da un mese stiamo parlando di mercato quando lo stesso si apre ufficialmente il primo luglio. Quindi o le norme vengono disapplicate o non esistono. La possibilita' di fare mercato esisterebbe solo per gli svincolati".

"Nedved? Io sono rimasto a quello che leggo sui giornali. Non ho avuto incontri diretti con il giocatore, noi siamo attenti a quelli che hanno fatto la storia della squadra. E' una prerogativa della Lazio anche in chiave futura soprattutto, se si riuscirà a realizzare lo stadio, e questo comporterà una struttura più complessa e ci piacerebbe recuperare professionalita' che diano una dimostrazione di quanto la societa' sia attenta alla salvaguardia di un patrimonio storico-sportivo, legandolo a ruoli diversi squisitamente tecnici".

Alla domanda se parlerà di Ledesma con Galliani e di Kolarov con Cobolli Gigli, Lotito ha replicato: "Io non parlerò di nessuno con nessuno. La Lazio non ci sono in vendita giocatori, ci sono due o tre giocatori che aspirano ad andare da un'altra parte. Ho detto loro di portare la squadra e abbiamo trovato un punto d'accordo sulla valutazione economica. Dovete svincolare la logica dei giocatori dall'interesse economico sennò questo calcio non cambiera' mai. Si sta dimostrando come avevo previsto che i soldi non sono tutto nè per vincere, nè per allestire una grande squadra. Anzi se uno non sta attento ai bilanci rischia di far tracollare la squadra".

Tutti i siti Sky