Caricamento in corso...
06 luglio 2009

"Good luck, Milan. Io sono qui per vincere la Champions"

print-icon
anc

Ancelotti alla sua prima conferenza stampa da tecnico del Chelsea

Questa mattina la prima conferenza stampa di Carletto Ancelotti nei panni di nuovo allenatore del Chelsea. "Non conosco nessuno Special One..." dice, riferendosi a Mourinho. Nel pomeriggio tocca a Leonardo. GUARDA IL VIDEO

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIOMERCATO

GUIDA TV: SPECIALE CALCIOMERCATO SU SKY SPORT

TUTTI I RITIRI DELLA SERIE A


"Good luck, Milan. Io sono qui per vincere la Champions League". In un inglese un po' claudicante, Carlo Ancelotti si presenta al suo primo giorno ufficiale di Chelsea. L'ex tecnico rossonero, presentato allo Stamford Bridge, punta sul trionfo europeo, augura "buona fortuna" alla squadra ora allenata da Leonardo, ma si rifiuta di parlare della sua campagna  trasferimenti, ed è "impaziente di cominciare la sua nuova  avventura inglese". "Il mercato è ancora lungo - ha concluso  Ancelotti - ma il Chelsea è già una buona squadra per  vincere".

L'esordio è stato questo: "Grazie a tutti per essere qui. Sono molto contento di essere qui e di cominciare una nuova avventura, una nuova opportunità. Oggi voglio parlare inglese, sto imparando l'inglese e per me oggi è improtante che voi facciate le domande lentamente e credo che in un mese o due parlerò meglio, non è facile, ma voglio farcela perché adesso sono in Inghilterra e voglio buoni rapporti con tutta la stampa, voglio avere rispetto per il vostro lavoro. E anche i giornalisti italiani: è meglio che rivolgiate le vostre domande in inglese... Grazie".

Poi, su John Terry: "Lui sarà il capitano del Chelsea per sempre, non esiste che possa essere ceduto". Carlo Ancelotti ha anche annunciato l'acquisto da parte dei Blues del centrocampista Yuri Zhirkov dal Cska Mosca. Il Chelsea non ha ancora reso noti i dettagli del trasferimento. "Conosco Terry molto bene - aggiunge Carlo-, Sarà il migliore leader per il Chelsea. Ho parlato con lui un mese fa, io voglio avere un grande rapporto con il capitano della squadra".

"Pirlo e Pato? Adesso sono del Milan, di loro io non parlo. Io voglio restare al Chelsea il più a lungo possibile. Non sono preoccupato. Deco e Carvalho? Prenderemo la decisione giusta. Non è necessario avere i migliori giocatori per fare una grande squadra. Saremo competitivi". Su Leonardo: "E' un mio grande amico, ha ricevuto una grande opportunità. Lui conosce molto bene il suo lavoro, anche se è una nuova esperienza per lui, quella da allenatore del Milan, ma con l'aiuto di Tassotti potrà svolgere il lavoro giusto".

Su Berlusconi: "Ho parlato con lui due volte questo mese, l'ultima la settimana scorsa. Mi ha fatto tanti auguri per il mio nuovo lavoro. Berlusconi è soprattutto un fan della sua squadra, come Roman (Abramovich, ndr), e questo è molto importante per tutti quelli che lavorano nella Società".

Ancelotti ha rifiutato quindi paragoni con altri allenatori che in passato hanno guidato il Chelsea, a partire da José Mourinho, l'attuale tecnico dell'Inter: "Non conosco nessuno Special One, I don't know Special One", risponde  sorridente Ancelotti, "non voglio fare paragoni con altri allenatori, rispetto i miei colleghi, ma voglio fare in my way, a modo mio...". 

Nel pomeriggio l'incontro con i Blues - L'ex tecnico del Milan, che ha firmato un contratto di tre anni con i Blues, nel primo pomeriggio incontrerà quindi la sua nuova squadra nel centro sportivo di Cobham. C'era grande curiosità per scoprire i progressi linguistici di Ancelotti, che nelle scorse settimane si è sottoposto ad un corso full-immersion di inglese in Olanda. Dal raduno mancano ancora John Terry, per il quale il Chelsea ha ricevuto un'offerta di 45 milioni di euro dal Manchester City, e Frank Lampard, entrambi ancora in vacanza, così come gli altri nazionali, che si uniranno ai compagni tra una settimana.

Il 14 luglio partenza per gli Usa -
Il programma estivo prevede il 14 luglio la partenza per gli Usa, dove i Blues disputeranno quattro amichevoli: il 18 contro i Seattle Sounders, il 21 contro l'Inter a Pasadena, il 24 con il Milan a Baltimore, il 26 contro il Club America ad Arlington. Al rientro in Inghilterra il primo agosto l'ultima amichevole contro il Reading. Per il debutto ufficiale bisognera' attendere il 9 agosto, a Wembley, nella finale di Community Shield, la supercoppa inglese, contro il Manchester United.

Tutti i siti Sky