Caricamento in corso...
22 luglio 2009

L'agente di Eto'o: "Sono in Spagna, sto lavorando"

print-icon
sam

Samuel Eto'o vicino all'accordo con l'Inter

Prosegue la trattativa per portare allo scambio tra Ibra e l'attaccante del Barça. Il procuratore del camerunense è tornato a Madrid per chiudere l'affare: "Ci sono punti da chiarire, ma procede tutto bene"

LE TRATTATIVE CONCLUSE: GUARDA IL TABELLONE

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIOMERCATO


GUIDA TV: SPECIALE CALCIOMERCATO SU SKY SPORT

TUTTI I RITIRI DELLA SERIE A


Battute finali. Josep Maria Mesalles, l'agente di Samuel Eto'o, si trova stamani in Spagna, dove è tornato ieri al termine di un round di trattative con l'Inter. "Sono a Madrid, sto lavorando", ha detto all'ANSA, senza voler aggiungere altro. Secondo alcuni articoli di stampa, Mesalles starebbe trattando con il Barcellona per ottenere una consistente buonuscita (5 milioni di euro) per l'attaccante camerunese in procinto di passare all'Inter. Non si sa se in giornata il procuratore tornerà in Italia per proseguire la trattativa.

Accordo vicino. "Siamo un pochino distanti, ma è normale. La trattativa non si è arenata". Massimo Moratti, presidente dell'Inter, risponde così alle domande sulla trattativa con José Maria Mesalles, agente di Samuel Eto'o. Il centravanti camerunese è destinato ad approdare in nerazzurro nell'ambito dell'affare che porterà lo svedese Zlatan Ibrahimovic ad indossare la maglia del Barcellona. "L'accordo tra le società è stato molto veloce e ora stiamo trattando con le persone interessate", dice Moratti, ai microfoni di Sky Sport, dopo l'incontro tra i dirigenti della società nerazzurra e il procuratore di Eto'o. Mesalles è tornato in Spagna, probabilmente per tentare di ottenere una buonuscita dal Barcellona.

Eto'o è legato al club blaugrana da un contratto valido fino al 2010: tra pochi mesi, quindi, l'attaccante africano si libererebbe a parametro zero e sarebbe libero di contrattare direttamente con altri club. L'affare sull'asse Milano-Barcellona e' in dirittura d'arrivo: per Ibrahimovic, oltre al cartellino di Eto'o, i campioni d'Europa  sono pronti ad offrire anche una cifra vicina ai 45 milioni di euro. All'Inter arriverà anche l'esterno bielorusso Alexander Hleb, che lascerà il Barcellona con la formula del prestito.

L'esperto dice che... Della trattativa ha parlato anche Ernesto Bronzetti, amico di Mesalles, procuratore di Eto'o: "C'è sintonia tra i club e l'accordo si farà, ormai il Barcellona non può prescindere da Ibrahimovic e l'Inter non può fare a meno di Eto'o".

L'altra faccia della trattativa. "Con noi nessuno ha parlato dell'Inter. La società nerazzurra rappresenta una destinazione  gradita. Staranno parlando i due club, per cui al momento Alexander pensa a lavorare sodo con il Barca". Sono le parole di Maurizio Gaudino, agente di Alexander Hleb. L'esterno bielorusso del Barcellona è destinato a passare all'Inter in prestito. Il trasferimento farà da cornice all'affare che coinvolge Zlatan Ibrahimovic e Samuel Eto'o.

"Hleb sarà con la squadra a Londra, dove il Barcellona disputerà un'amichevole (venerdì contro il Tottenham, ndr). E' ovvio che non sia felice, lo scorso anno sperava di giocare con più continuità, però hanno vinto tutto quello che c'era da vincere. Si è infortunato all'inizio della stagione e questo lo ha sicuramente penalizzato", dice Gaudino a calciomercato.it.

"Non mi piace parlare di ipotesi, però l'Inter rappresenta una destinazione gradita, non c'è dubbio. E' un grande club che gli  consentirebbe di vincere ancora molto. E' sempre un onore essere  accostati a squadre di questo calibro, ma - precisa a Calciomercato.it -, ribadisco che per ora con noi non ha parlato  nessuno. Se e quando i due club ci comunicheranno qualcosa, valuteremo la situazione".

Tutti i siti Sky