Caricamento in corso...
28 luglio 2009

Mou: "Eto'o è come me, non ama perdere. Ho una grande rosa"

print-icon
eto

Samuel Eto'o e José Mourinho in allenamento alla Pinetina prima della presentazione ufficiale

L'allenatore dell'Inter, alla presentazione del camerunense: "Ho una grandissima fiducia nella rosa che abbiamo e ringrazio la società per l'organico che mi ha dato per questa stagione. Secondo me Samuel è pronto per giocare oggi". GUARDA LA FOTOGALLERY

LE TRATTATIVE CONCLUSE: GUARDA IL TABELLONE

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIOMERCATO


GUIDA TV: SPECIALE CALCIOMERCATO SU SKY SPORT

TUTTI I RITIRI DELLA SERIE A


"Eto'o e' come me. E' uno che dopo una sconfitta non va a casa felice". Lo ha detto José Mourinho in occasione della conferenza stampa di presentazione di Samuel Eto'o. Il neo acquisto dell'Inter ha affermato di essere stato frainteso quando, dopo una sfida Barcellona-Chelsea del 2005, disse che non avrebbe mai giocato per Mourinho. Per il tecnico di Setubal non fa alcuna differenza: "Ci siamo incontrati sei volte in tre anni, tutte partite decisive", sottolinea l'allenatore nerazzurro, "non mi sono mai preoccupato di sapere se Eto'o avesse detto questo", assicura Mourinho. "Lui è come me, uno che dopo aver perso una grande partita non va a casa felice. L'anno successivo -racconta Mourinho- lo volevo al Chelsea in una stagione purtroppo sfortunata per noi, perché l'Inter non ci diede Maicon e il Barcellona disse no per Eto'o".

Il suo arrivo fa felice Mourinho: "Ho una grandissima fiducia nella rosa che abbiamo e ringrazio la società per l'organico che mi ha dato per questa stagione". Mourinho è contento, nonostante l'addio di Zlatan Ibrahimovic: "Voglio dire a Samuel che sono molto soddisfatto di averlo con noi, non parlo solo a titolo personale ma a nome di tutta la squadra", prosegue il portoghese. A chi gli chiede quando ci sarà l'esordio in nerazzuro di Eto'o, Mourinho risponde: "Secondo me è pronto per giocare oggi. Ovviamente non 90 minuti con la sua intensità, però con la sua costituzione fisica e mentale potrebbe giocare già oggi".

"Forse giocherà una mezz'ora a Montecarlo, sicuramente a Pechino ci sarà", dice pensando alla sfida per la Supercoppa contro la Lazio. "Ho già iniziato a costruire la squadra per il suo inserimento, abbiamo già dinamiche e meccanismi importanti in attacco e sappiamo dove vogliamo andare".

Tutti i siti Sky