Caricamento in corso...
05 agosto 2009

Berlusconi: "Pirlo resta e arriverà un grande attaccante"

print-icon
spo

Il presidente Berlusconi incontra Leonardo e Galliani per il vertice di mercato rossonero (foto Ansa)

Il patron del Milan toglie il centrocampista dal mercato e, dopo il vertice con Galliani e Leonardo, esclude che possa partire: resterà con noi fino a fine carriera. Stanziati i fondi per acquisire un grande goleador. IL VIDEO DI SKY SPORT 24

ALTRI TRE ANNI DI GRANDE CALCIO CON SKY

SERIE A, IL CALENDARIO DELLA STAGIONE 2009-2010

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO ITALIANO

TUTTI I RITIRI DELLA SERIE A

BERLUSCONI. "Andrea Pirlo viene tolto dal mercato, resterà con noi e finirà la sua carriera nel Milan". Lo ha detto il patron della squadra rossonera Silvio Berlusconi al termine dell'incontro avuto a Milanello con l'ad della società Adriano Galliani e con l'allenatore Leonardo.

"Sapete - ha detto Berlusconi - che il nostro Andrea Pirlo è stato richiesto dal Chelsea con una proposta economica di livello. Abbiamo parlato anche con il giocatore e abbiamo ritenuto di accogliere la richiesta di Leonardo di tenere Pirlo". Berlusconi ha quindi spiegato di avere accolto la richiesta di Leonardo che ha la totale fiducia della società.

IL COLPACCIO. Berlusconi ha poi incaricato Adriano Galliani, ad della società di individuare e acquistare un "grande goleador" per la squadra. Per l'acquisizione di un goleador, ha spiegato Berlusconi, "la società mette a disposizione i fondi necessari". Il patron del Milan ha spiegato che l'ad della società "ha già espresso una rosa di nomi. Ora può individuare e acquisire" un giocatore. Berlusconi non ha però fatto i nomi della rosa già individuata da Galliani. Le indiscrezioni portano a Klaas-Jan Huntelaar, olandese del Real Madrid. Il giocatore potrebbe arrivare in prestito.

Berlusconi ha espresso, inoltre, "totale fiducia e grande apprezzamento" per l'allenatore della squadra Leonardo. Il premier si è detto "molto felice per la scelta fatta di avere come allenatore Leonardo". Un apprezzamento che viene, ha sottolineato il proprietario del Milan, "confermato anche dai giocatori".

"La nostra squadra dal punto di vista del livello di classe non è seconda a nessuno a livello europeo". Lo ha detto sempre il proprietario del Milan Silvio Berlusconi che annuncia "il mandato per la prossima stagione: figurare molto bene ed essere protagonisti in Italia e in Europa". Lo scorso anno, ha aggiunto Berlusconi, "abbiamo dovuto fare i conti con molti incidenti. Per vincere bisogna non solo giocar bene ma anche essere fortunati o non avere la sfortuna contro".

PIRLO. Andrea Pirlo è felice di restare al Milan, dove ha intenzione di chiudere la sua carriera. Questo il pensiero del centrocampista rossonero secondo quanto riporta il sito del club, dopo che il patron Silvio Berlusconi lo ha tolto dal mercato sbarrando la strada al Chelsea. "Oggi e' una bellissima giornata- ha detto Pirlo - Quando mi hanno comunicato questa notizia eravamo tutti contenti, finalmente finisce la storia di quest'estate e possiamo proseguire l'avventura in rossonero". "C'è stata la possibilità di cambiare squadra e avventura però alla fine di comune accordo, la società ed io, abbiamo deciso di proseguire e siamo tutti più contenti - ha aggiunto Pirlo - E' stata un'estate travagliata con tanti dubbi però alla fine in famiglia siamo tutti più felici di rimanere a Milano".

Il regista della Nazionale ha parlato anche delle prospettive della squadra. "Quest'anno dopo l'addio di Maldini e la cessione di un giocatore importantissimo (Kakà, ndr) siamo tutti più responsabili. La storia del Milan deve continuare come quella passata, cioè vincendo. Noi piu' anziani dobbiamo prenderci più responsabilita' regalando a tutti grandi soddisfazioni".

Tutti i siti Sky