Caricamento in corso...
10 agosto 2009

Zenit, esonerato Advocaat. Rispunta l'idea Mancini

print-icon
man

Roberto Mancini potrebbe tornare ad allenare sulla panchina dello Zenit San Pietroburgo

Potrebbe concretizzarsi l'ipotesi già paventata in passato secondo cui l'ex tecnico dell'Inter potrebbe allenare la squadra russa dopo l'esonero dell'allenatore olandese. Il Mancio raggiungerebbe così Alessandro Rosina, ingaggiato da poco

LE TRATTATIVE CONCLUSE: GUARDA IL TABELLONE

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIOMERCATO


Lo Zenit di San Pietroburgo ha  esonerato l'allenatore Dick Advocaat a causa degli scarsi risultati ottenuti dalla squadra negli ultimi tempi. In un comunicato della società, di cui danno notizia i media russi, si riconosce che il tecnico olandese ha fatto molto nelle passate stagioni per lo Zenit favorendo i suoi successi, tuttavia "purtroppo dopo la decisione di Advocaat di assumere la guida della nazionale belga i risultati dello Zenit sono peggiorati sensibilmente".

Il posto di Advocaat sulla panchina dello Zenit è stato assunto provvisoriamente da Anatoli Davydov, allenatore della squadra giovanile. Ma all'orizzonte si aprono interessanti prospettive. Infatti, spunta nuovamente il nome di Roberto Mancini, già accostato in passato alla squadra russa. L'ex allenatore dell'Inter, fermo da oltre un anno, potrebbe approdare nella Russian Premier League e raggiungere, così, Alessandro Rosina, appena ingaggiato dallo Zenit. L'allenatore jesino non ha mai nascosto lìambizione di allenare all'estero e potrebbe optare per la soluzione russa.

Lo Zenit, che lo scorso anno ha vinto la Coppa Uefa, è attualmente settimo in classifica con 24 punti dopo la 17/ma  giornata del campionato russo di prima divisione. Nel fine settimana ha perso in casa per 2-0 con il Tom, squadra siberiana di Tomsk. In testa alla classifica è il Rubin di Kazan con 34 punti.

Tutti i siti Sky