Caricamento in corso...
26 agosto 2009

Sneijder, tormentone finito: è un giocatore dell'Inter

print-icon
sne

Wesley Sneijder giocava nel Real Madrid dal 2007. Ha iniziato la carriera nell'Ajax. Sarà l'olandese il nuovo trequartista di Mourinho

I tifosi nerazzurri e Mourinho possono tirare un sospiro di sollievo. Dopo un tira e molla durato settimane, l'olandese lascia il Real Madrid. Per lui è pronto un contratto di cinque anni da 4 milioni a stagione. GUARDA I GOL DELLA A

GUARDA I GOL DELLA PRIMA GIORNATA DI SERIE A

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIOMERCATO

Il tormentone è finito. I tifosi dell'Inter possono tirare un sospiro di sollievo: Sneijder è un giocatore nerazzurro. Dopo un tira e molla durato settimane, l'olandese si è convinto a lasciare il Real Madrid. Sneijder firmerà un contratto di cinque anni con l'Inter e  percepirà 4 mln di euro netti all'anno. Nelle casse del Real finiranno invece 16 milioni di euro senza eventuali bonus per il raggiungimento di obiettivi. Il giocatore ha accettato di trasferirsi a Milano dopo l'ultimo incontro avuto nel tardo pomeriggio con la dirigenza del Real Madrid.

Tra Sneijder e l'Inter c'è stato tempo per tutto, dalla fumata bianca a quella grigia, poi quella nera. Alla fine si è chiuso il circolo vizioso con la fumata bianca iniziale. L'olandese sarà il nuovo colpo di mercato dell'Inter. Il fantasista "orange" vestirà la maglia nerazzurra numero 10 orfana di Ibrahimovic e nello scacchiere di Mourinho si sistemerà dietro alle punte Eto'o e Milito, con l'onere e l'onore di servire il maggior numero di palle gol a queste incredibili bocche di fuoco.

Andiamo con ordine. Sneijder arriva all'Inter nonostante le sue mille dichiarazioni, quelle in cui lo stesso giocatore giurava e spergiurava di non voler assolutamente e per nessuna ragione al mondo lasciare il Real Madrid. Dietro questo comportamento si nascondeva una vera e propria strategia. L'accordo tra l'Inter e Sneijder esisteva da parecchio tempo, la base? Un quinquennale da 4 milioni di euro l'anno più i bonus e i premi. L'Inter era in sintonia anche con il Real, nelle casse delle "merengues" sarebbero arrivati (e arriveranno) quindici milioni di euro da pagare in tre rate.

Cosa bloccava quindi tutta l'operazione? Facile, l'orgoglio del giocatore che non è riuscito a digerire il comportamento della dirigenza del Real rea, secondo Sneijder, di non aver spiegato faccia a faccia al suo giocatore i perché della sua cessione. Sneijder voleva sentirsi dire in faccia da Valdano e Pellegrini che non era più gradito a Madrid dopodiché, ottenute le sue spiegazioni, ha preteso da Florentino Perez una sostanziosa buonuscita come risarcimento del subito "danno morale". Nel pomeriggio di mercoledì il Real ha ceduto e accontentato Sneijder gettandolo così tra le braccia dell'Inter. Mourinho può così sorridere, avrà il suo trequartista. Toccherà a lui ora innescare le bombe Milito ed Eto'o.

Tutti i siti Sky