Caricamento in corso...
02 giugno 2010

Cavani, parla l'agente: resta a Palermo, se vuole Zamparini

print-icon
36a

Edinson Cavani, attaccante uruguaiano del Palermo

Così il procuratore Claudio Anellucci sul futuro dell'attaccante uruguaiano: "Abbiamo fatto un rinnovo fino al 2014 con il club rosanero, ma c'è anche la voglia di confrontarsi con realtà calcistiche diverse. Magari una big"

"Cavani è un '87 che ha fatto 100 partite in Serie A e ce ne sono pochissimi in giro". E' il pensiero di Claudio Anellucci, l'agente dell'uruguaiano, che a Radio Radio parla del futuro del suo assistito. "In due anni ha fatto quasi 30 gol in A e giocando nel Palermo poco non è - continua -. Abbiamo fatto un rinnovo fino al 2014 con il Palermo, il ragazzo è contento e il suo destino calcistico dipende dal presidente Zamparini. C'è anche la voglia di confrontarsi con realtà calcistiche diverse. Il Palermo valuterà insieme a noi se ci sono offerte concrete. A oggi Edy si sta preparando al Mondiale. Chi vuol prendere Cavani deve andare dal Palermo e mettere una grossa somma sul tavolino perché Zamparini è sempre lungimirante e la crescita del Palermo gli ha dato ragione".

"Oggi il Palermo sta allestendo una squadra importante e penso non voglia privarsi di Cavani, poi il mercato e' appena iniziato e per un discorso di tattica e potenzialità del giocatore il campionato italiano resta il migliore, la Premier e' meno tecnica e tattica del campionato italiano. Se ci sono cosse concrete dall'Italia è meglio".

Anellucci parla anche di un altro giovane attaccante uruguaiano del Palermo, Abel Hernandez: "E' un giocatore che ancora oggi ha espresso solo il 30 per cento delle proprie potenzialità e con un tecnico come Rossi potrà diventare un giocatore di grande livello. E' un ragazzo giovanissimo, siamo in presenza di un bambino. La bravura del mister è stata quella di fargli comprendere che è solo all'inizio del suo percorso".

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIOMERCATO

Tutti i siti Sky