Caricamento in corso...
14 luglio 2010

Milan, che incroci: se parte Dinho si punta a Ibra

print-icon
ron

Aria di casa: esultanza brasiliana di Dinho, dopo un gol al brasiliano Doni.

La stampa brasiliana dà per concluso l'affare tra Ronaldinho e il Flamengo. Intanto il Tottenham si fa sotto con il Siviglia per portare Luis Fabiano in Premier. Sfumasse anche questo obiettivo, Galliani proverebbe a riportare lo svedese a Milano

IL TABELLONE: SERIE A, TUTTE LE TRATTATIVE

TUTTI I COLPI DI MERCATO DI SERIE A


In Brasile si mormora che l'affare sia già concluso: Ronaldinho al Flamengo con un contratto da 5 milioni di euro a stagione, forte di una clausola che gli permetterebbe di liberarsi a gennaio a costo zero, in caso ricevesse un'offerta irrinunciabile. Al Milan, naturalmente, frenano e negano l'esistenza della clausola "libera-Dinho". In ogni caso, è atteso l'incontro tra Roberto de Assis, fratello-manager del fantasista brasiliano, e la dirigenza rossonera.
Da registrare anche l'interesse dei Galaxy, che hanno sparato altissimo ingolosendo Ronaldinho: contratto quadriennale da 10 milioni l'anno. Tradotto: 40 milioni a cui sarebbe difficile dire di no.

Il caso-Dinho diventa così un nodo importante da risolvere, da cui dipendono i futuri sviluppi del mercato rossonero, specie per quel che riguarda il reparto offensivo. Il Milan segue con interesse Luis Fabiano del Siviglia, è cosa nota. Trattativa che sembra essersi complicata dopo l'improvviso inserimento del Tottenham, deciso a portare il nazionale brasiliano in Premier. Secondo il Daily Mirror la trattativa è complicata, ma c'è la determinazione, e soprattutto la disponibilità economica da parte degli Spurs di centrare almeno un grosso colpo di mercato. Nell'ultima stagione il club londinese ha chiuso al quarto posto, assicurandosi un posto nei preliminari di Champions League e i piani di Redknapp sono di allestire una squadra competitiva capace di ripetersi sugli stessi livelli. Motivo per cui, in parallelo, continua il corteggiamento anche su Joe Cole, svincolato dal Chelsea.

Ma ecco l'ultimo colpo di scena: dovesse sfumare Luis Fabiano, e dovessero entrare soldi freschi dalla cessione di Ronaldinho in Brasile, il Milan preparerebbe l'assalto nientemeno che a Zlatan Ibrahimovic, scontento della prigione d'oro in cui si è ritrovato al Barça, specie ora che si trova "chiuso" anche dal neo-acquisto Villa, reduce da un Mondiale super.
Galliani dovrebbe ricevere l'ok da Berlusconi, lo svedese dovrebbe abbassarsi l'ingaggio di un paio di milioni, e si potrebbe pensare anche alla formula del prestito. I "se" in gioco sono parecchi, ma la strada per il grande ritorno dell'ennesimo ex-interista sembra tracciata.

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIOMERCATO

Tutti i siti Sky