Caricamento in corso...
07 agosto 2010

Scolari sogna Dinho. Inter-Burdisso, cessione difficile

print-icon
ron

Ronaldinho richiesto da Felipe Scolari al Palmeiras

Il tecnico del Palmeiras vorrebbe il rossonero nella sua squadra nella prossima stagione ma il vice-presidente del club brasiliano smentisce: "Resterà al Milan". Hidalgo pessimista sul futuro del difensore alla Roma: "Hanno fatto tutto il possibile"

TABELLONE: SERIE A, TUTTE LE TRATTATIVE

Caos Burdisso
- O la Roma, o l'Inter. Nicolas  Burdisso giocherà in una di queste squadre, come dice in maniera categorica Fernando Hidalgo, procuratore del difensore argentino che i giallorossi stanno provando a riscattare dai nerazzurri. Le distanze tra le parti non sono state colmate. "Ho avuto un incontro 3 giorni fa con Rosella Sensi e con il direttore Pradè. Mi hanno ribadito che hanno fatto la massima offerta possibile per Burdisso. Di più non possono fare, la Roma ha fatto un grande sforzo economico. Se l'Inter non dovesse rispondere, i giallorossi andrebbero su un'alternativa", dice Hidalgo. "Noi abbiamo un accordo con la Roma sulla parola. Se le due società non trovano l'intesa, per noi l'unica soluzione è rimanere all'Inter. Non accettiamo un'altra destinazione", chiarisce.

Scolari chiama Dinho
- Il Milan ha diramato un comunicato ufficiale per togliere dal mercato Ronaldinho, il fratello e agente del giocatore, Roberto De Assis, assicura che il suo assistito è felice in rossonero, eppure in Brasile non mollano la presa. Secondo la stampa sudamericana può succedere ancora tutto e oggi ci sono le dichiarazioni del tecnico del Palmeiras, Luiz Felipe Scolari, che riaprono il tema. L'ex ct del Brasile spera di tornare ad allenare Ronaldinho con il quale ha vinto il titolo iridato nel 2002. "Ho parlato con il fratello 20 giorni fa, ma abbiamo discusso di tante cose - ha spiegato Scolari -. Ronaldinho è un grande giocatore, lo ammiro molto e sarebbe il benvenuto al Palmeiras. Detto questo non so quale sia la sua situazione con il Milan, non conosco le strategie del club rossonero". In realta' il "Diavolo" ha più volte ribadito l'incedibilità del brasiliano, un concetto chiaro anche al vice-presidente del Palmeiras, Gilberto Cipullo. "Non parlo con De Assis da tre mesi. Ronaldinho non lascerà il Milan e noi non abbiamo fatto nessuna proposta per lui", ha dichiarato il dirigente brasiliano. La stampa locale, pero', continua a parlare di un possibile colpo di scena e spiega che il Palmeiras sta lavorando per ottenere i soldi necessari per avere il giocatore in prestito fino al dicembre del 2011.

Tutti i siti Sky