Caricamento in corso...
07 agosto 2010

Maicon, Benitez spera di tenerlo. Milan-Bocchetti si chiude

print-icon
ben

Rafa Benitez spera di allenare ancora Maicon nella stagione che è appena cominciata (Foto LP)

Il tecnico dell'Inter ha ammesso che se a Balotelli può rinunciare il brasiliano al Real sarebbe una grave perdita. Moratti ha recepito il desiderio del suo tecnico. Sponda rossonera Jankulovski potrebbe bloccare l'affare Bocchetti. L'alternativa è Abate

TABELLONE: SERIE A, TUTTE LE TRATTATIVE

"A Balotelli posso rinunciare, Maicon per noi è molto importante". Non si definisce professore e neppure mago, precisa di non essere più nemmeno un manager. Eppure il messaggio che Benitez ribadisce poco prima di salire sull'aereo per l'Italia è un pensiero che spera di realizzarsi come per magia, un'indicazione di mercato ben precisa, che è meglio ripetere perché arrivi chiara alla società, precedendo l'atterraggio della squadra a Malpensa e soprattutto le mosse di Caliendo, che martedì incontrerà Maicon e spera quindi di essere accolto dal presidente Moratti per facilitare il passaggio del brasiliano al Real. Resiste Benitez, la sua volontà contro i desideri di Mourinho

Sulla Milano-Genova sono giorni da bollino rossonero. Il traffico è intenso, ma qualcuno preferisce non mettersi in viaggio. Se Bocchetti infatti ha già le valige pronte (il difensore ventiquattrenne arriverebbe al Milan in prestito oneroso), Jankulovski per ora non è intenzionato a fare il percorso inverso. Il suo no blocca il traffico e costringe Galliani e Preziosi a inventarsi strade alternative. Le due società sono interessate anche all'affare Boateng, il centrocampista del Portsmouth che dal Genoa potrebbe essere girato al Milan, anche se da via Turati frenano gli entusiasmi. Resta un Milan da 0-0 quello d'estate. Come il risultato dell'ultima amichevole contro il Panatinaikos, vinta solo ai rigori.

Tutti i siti Sky