Caricamento in corso...
20 agosto 2010

Liverpool, Aquilani ceduto in prestito: accordo con la Juve

print-icon
spo

Alberto Aquilani verso il rientro in Italia: il Liverpool lo cederà in prestito alla Juventus

Roy Hodgson ha preferito non includerlo nella rosa per l'andata dei play-off di Europa League contro il Trabzonspor proprio per non pregiudicare la sua cessione. I bianconeri lo avranno in prestito gratuito con riscatto fissato a 16 milioni

Le novità della stagione 2010-2011, guarda l'album

Il tabellone del calciomercato


Gioca a Fantascudetto

Dopo solo un anno dal suo arrivo in Premier League pare già scaduto il tempo di Alberto Aquilani: Roy Hodgson, manager del Liverpool, ha ammesso che il centrocampista potrebbe andare in prestito ad una squadra italiana. La Juventus è in pole position per avere a disposizione il giocatore acquistato da Rafael Ben¡tez per 24 milioni di euro dalla Roma. Aquilani, complice anche una serie di infortuni, non è mai riuscito a confermare le attese. Arriverà a Torino con la formula del prestito gratuito con diritto di riscatto. Riscatto fissato a 16 milioni, cifra sensibilmente inferiore rispetto a quanto speso dai Reds la scorsa estate.

Ventisei presenze la scorsa stagione, di cui solo 13 da titolare, due gol e sei assist. Numeri ben al di sotto delle attese dei Reds e dello stesso Aquilani, che sognava ad Anfield la definitiva consacrazione. Hodgson ha preferito non includerlo nella rosa per l'andata dei play-off di Europa League contro il Trabzonspor proprio per non pregiudicare la sua cessione.

"In questo momento stiamo valutando la possibilità di cederlo in prestito ad un club italiano, ma non c'è ancora nulla di sicuro, quindi non mi posso sbilanciare - le parole del manager del Liverpool dopo la partita di ieri sera -. Non ho voluto utilizzarlo per non compromettere la sua eventuale partenza. Anche perché per Alberto questa è una stagione molto importante, deve giocare tutte le settimane. Non posso prometterglielo qui, magari un prestito in Italia potrebbe aiutarlo e sarebbe una buona soluzione per tutti".

Il calendario della Serie A e della Serie B

Tutti i siti Sky