Caricamento in corso...
17 ottobre 2010

Kakà, il Milan verso Madrid con un pensiero fisso...

print-icon
kak

Kakà sorridente in maglia madridista: difficile rivederlo dello stesso umore al Real

Martedì in Champions sarà una serata strana per i rossoneri. Il brasiliano non smette d'essere un obiettivo. Perché una cosa è certa: al Real lui non resta. O va al Chelsea, o lo spogliatoio di Milanello dovrà prepararsi a un gradito ritorno...

Sfoglia tutto l'album del Milan

Commenta nel forum di calciomercato

Guida tv: così Real Madrid-Milan su Sky


di Alessandro Alciato

Ci sono serate strane, serate in cui chi dovrebbe stare in piedi alla fine resta in sedia a rotelle, in cui chi comanda la difesa alla fine lascia il campo in barella. Serate in cui chi dovrebbe segnare alla fine fa gli assist, in cui chi dovrebbe faticare perchè reduce da un infortunio alla fine fa due gol. Ci sono serate bagnate dalla pioggia in cui si dovrebbe dormire e invece si gioca Milan-Chievo 3-1, ma in certe serate i sogni arrivano comunque, pur tenendo gli occhi aperti. L'ultimo è sempre il solito, ma prende forma: si chiama Kakà, potrebbe tornare. Galliani dice: "Mai dire mai" e "Niente è impossibile" .

Ci sono serate in cui viene voglia di andare a cena, come successo non troppo tempo fa a Barcellona. Ibrahimovic l'avevano servito con il dessert, e ora c'è di nuovo la Spagna all'orizzonte. Dal mare si passa a Madrid, confini diversi ma stessa storia, c'è un altro giocatore da provare a prendere: Galliani farà le ordinazioni e Perez pagherà il conto, poi si vedrà. Eppure se ne parla già molto.

Kakà è infortunato e resterà in silenzio stampa fino alla guarigione, intanto si studiano le ipotesi, che sono appena due: o va al Chelsea con cui di fatto aveva già raggiunto l'accordo in estate oppure torna al Milan, perchè le possibilità che resti alla Casa Blanca sono sempre più basse. Suo papà Bosco nei giorni scorsi è passato da via Turati, e allora la domanda è: come lo accoglierebbe lo spogliatoio? Se n'era andato per questioni di bilancio Kakà, nessuno lo chiamerebbe traditore. La partenza per Madrid è vicina, il tavolo è già prenotato. Sarà un'altra serata strana. Intanto, buon appetito. E attenzione al dolce.

Tutti i siti Sky