Caricamento in corso...
22 ottobre 2010

La minaccia: "Wayne, firma per il City e sei un uomo morto"

print-icon
str

Monta la protesta dei tifosi del Manchester United contro Wazza: dal campo direttamente sotto casa sua

30 esponenti dei Men In Black, frangia fra le più violente del tifo organizzato del Manchester United, si sono presentati sotto casa di Rooney insultando il giocatore e minacciandolo nel caso dovesse passare agli odiati rivali del City.

Commenta nel forum di calciomercato

"Firma per il City e sei un uomo morto". Questo lo striscione esposto fuori dall'abitazione di Wayne Rooney da 30 tifosi che hanno intonato cori contro Wazza, protestando contro la decisione dell'attaccante inglese di voler lasciare l'Old Trafford, irritati sopratutto dal fatto che il loro idolo possa trasferirsi tra le fila degli odiatissimi cugini del Manchester City.

Qualcuno ha suonato più volte il citofono dell'abitazione del fuoriclasse inglese. Uno dei tifosi gli avrebbe detto: "Vogliamo parlare con te, Wayne. Vogliamo che ci spieghi i veri motivi per cui vuoi andare via. Non abbiamo intenzione di farti del male". Gli uomini, che secondo il Daily Mail farebbero parte del gruppo Men In Black, una delle frange piu' estreme del tifo dell'Old Trafford, sono stati poi dispersi dalla polizia. A quanto pare non si sono verificati disordini dopo l'intervento delle forze dell'ordine. Rooney avrebbe seguito con apprensione la situazione da una finestra. Sempre secondo il Daily Mail in casa c'erano anche sua moglie Coleen e il piccolo Kai, il figlio della coppia.

Tutti i siti Sky