Caricamento in corso...
13 dicembre 2010

Napoli studia l'Estudiantes: piace Federico Fernandez

print-icon
fed

Federico Fernandez è nato il 21 febbraio 1989

Tra i campioni del campionato di apertura argentino c'è anche un difensore classe 1989 che ha giocato quasi tutte le partite da titolare. Alto un metro e novanta centimetri, possiede passaporto comunitario e potrebbe raggiungere Mazzarri. IL VIDEO

di EMILIANO GUANELLA
da Buenos Aires

C’è anche un po’ di Italia, in chiave passato e futuro, nel trionfo dell’Estudiantes di La Plata nel campionato apertura argentino. Il “Pincha” si è laureato campione all’ultima giornata battendo l’Arsenal due a zero e con un punteggio finale da record, 45 punti e un primato tenuto saldamente dall’inizio del torneo. Il regista assoluto della vittoria è stato, ancora una volta, Juan Sebastian Veron. La “Brujita” è il capitano, l’organizzatore e l’animatore della squadra bianco-rossa, un tecnico in campo senza nulla togliere al bravo allenatore Alessandro Sabella, che in molti indicano prossimo alla panchina del River Plate.

La relazione fra Veron e l’Estudiantes è una vera e propria storia d’amore che inizia da molto lontano; il papà di Sebastian, Juan “Bruja” Veron fu uno dei pilastri dello squadrone che vinceva molto negli anni Sessanta e ancora oggi è molto ascoltato dai dirigenti. Veron è tornato a La Plata nel 2006, dall’Inter e mettendo fine anche fin troppo presto alla sua fortunata carriera in Europa. Una scelta certo non conveniente dal punto di visto economico, un anno più tardi si è dovuto anche dimezzare lo stipendio per non gravare troppo sui bilanci della società, ma che gli ha dato grandi soddisfazioni sportive; il primo campionato vinto già nel 2006, la Coppa Libertadores nel 2009, la finale del Mondiale per Club giocata l’anno scorso alla pari e con grande dignità contro il Barcellona stellare di Messi e compagni e infine questo ultimo scudetto, portato a casa dopo un avvincente testa a testa con il Velez Sarfield, in corsa fino all’ultima giornata.

Ma in questo Estudiantes c’è anche un pizzico di futuro italiano a giudicare dal fortissimo interessamento del Napoli sul difensore Federico Fernandez, classe 1989, titolare quest’anno dopo esser cresciuto nelle giovanili del club. La società partenopea vorrebbe portarlo a casa già nel mercato di gennaio o, come seconda opzione, cercherebbe un’opzione vincolante per averlo a giugno. “Il Napoli ha dimostrato il suo interesse - ha detto a Sky.it il suo rappresentante Gustavo Goñi – noi abbiamo spiegato che l’intenzione del club è di tenere Federico per la prima fase della Coppa Libertadores 2011.

A giugno l’operazione potrebbe essere molto più semplice, ma al momento non posso escludere nulla”. Fernandez ha giocato quasi tutte le partite diventando un perno saldo della difesa meno battuta del campionato. Alto un metro e novanta centimetri, possiede passaporto comunitario, il che lo rende ancora più appetibile. É probabile che sull’operazione pesi il visto buono dello stesso Veron, molto ascoltato dai dirigenti dell’Estudiantes. Juan Sebastian in passato ha caldeggiato il trasferimento di Boselli alla Fiorentina, è stato, assieme al suo rappresentante Miguel Pires, uno degli sponsor di Marcos Angeleri, bloccato da un infortunio quando stava per salpare in Europa destinazione Lazio o Inter, non si stanca di spendere buone parole per i centrocampisti Rodrigo Braña e Enzo Perez, gli altri due gioielli del “Pincha”. Se la Bruijta darà il visto buono è probabile che il giovane Fernandez sarà ai primi di febbraio sotto il Vesuvio. A giudicare da come si è comportato in campionato potrebbe essere un ottimo inserimento per la squadra di Mazzarri.

Commenta nel forum del calciomercato

Tutti i siti Sky