Caricamento in corso...
26 marzo 2011

Adriano al Corinthians: "Prometto solo gol, niente problemi"

print-icon
adr

L'attaccante brasiliano saluta Roma e torna nel suo Brasile, al Corinthians (Getty)

L'attaccante brasiliano, che ha rescisso con la Roma, conferma l'arrivo al "Timao" e prova a tranquillizzare i nuovi tifosi, che hanno esposto striscioni contro il suo trasferimento. "Voglio entrare nel cuore della 'torcida' come Ronaldo". LE FOTO

"Sono venuto al Corinthians per fare gol e non per creare problemi". In un'intervista telefonica rilasciata al quotidiano "Folha" di San Paolo, Adriano conferma il suo arrivo al "Timao" (il club annuncerà martedì l'ingaggio del giocatore) e prova a tranquillizzare i suoi nuovi tifosi che ieri hanno esposto striscioni contro il suo arrivo. "Il Corinthians non è una clinica di recupero, non ti vogliamo", questo uno dei messaggi non proprio di benvenuto indirizzati all'ex Inter, Fiorentina, Parma e Roma.

L'inizio non è dei migliori, ma l'Imperatore è convinto di poterli conquistare. "Il problema alla spalla c'è ancora e mi servirà ancora un mese e mezzo per essere al top", spiega l'ex giallorosso che ammette di aver scelto il Corinthians per merito di Ronaldo. "Mi hanno cercato 3-4 squadre, ma Ronaldo mi ha parlato del suo amore per il club e dell'affetto che i tifosi hanno verso di lui, mi ha convinto ad entrare in questa famiglia e io adesso voglio entrare nel cuore della "torcida" come ha fatto lui".

Adriano sognava il Flamengo, ma il club di Rio de Janiero non l'ha mai cercato. "Mi dispiace, ma devo vivere la mia vita, spero di essere felice con il Corinthians. Conosco già San Paolo e sono contento di essermi avvicinato alla famiglia, Rio non è così lontana". Secondo la stampa brasiliana il Corinthians si sarebbe cautelato inserendo delle clausole nel contratto che lega l'Imperatore al "Timao".

Commenta nel forum del Calciomercato

Guadra anche:

Adriano al Corinthians, c'è l'accordo verbale
Adriano non si pente: "Rinuncio ai soldi per la felicità"

Tutti i siti Sky