Caricamento in corso...
22 aprile 2011

"Prima la salvezza, poi il mercato". I big restano solo in A

print-icon
sho

Sebastian Giovinco: in caso di retrocessione del Parma, c'è la Liga che lo attende

Impossibile fare previsioni su come sarà il Parma della prossima stagione. Come conferma il dg Leonardi, dipende troppo dalla permanenza o meno in Serie A. Giovinco, in caso di retrocessione, ha già estimatori in Spagna, pronti o portarlo nella Liga

Guarda le statistiche della serie A

Sfoglia tutto l'Album della Serie A

"Prima ci salviamo, e poi parliamo di mercato", risponde il dg Leonardi a tutti quelli che in questi giorni gli chiedono di sciogliere i dubbi attorno a Giovinco e Amauri. Aggiungendo, però: "Tranquilli, non stiamo dormendo".
Insomma, il Parma si sta già muovendo sul mercato, ma è fin troppo ovvio che a influenzare scelte e decisioni di giugno sarà l'esito della stagione in corso. Con la salvezza in tasca ci si potrà organizzare per provare a raggiungere nel prossimo campionato quei traguardi che sono sfuggiti quest'anno, nonostante una rosa ricca di qualità.

In caso di retrocessione, i tifosi non vogliono neanche immaginare lo smantellamento a cui andrebbe incontro la squadra. E la conferma arriva dalle parole di Leonardi: "Non è giusto fare considerazioni adesso: troppo differente sarebbe rimanere in A dal retrocedere".
Amauri, sicuramente, non affronterebbe un anno nella serie cadetta, proprio adesso che con la maglia del Parma ha dimostrato di ricordarsi ancora come si segna in A. Idem per Giovinco. Per lui ha parlato l'agente Andrea D'Amico, chiaramente: "Spagna? Per il calciomercato ad alto livello, ormai, non si devono più considerare le frontiere". A parte quelle che separano la A dalla B.

Commenta nel forum del Parma

Tutti i siti Sky