Caricamento in corso...
06 maggio 2011

Juve, Tevez e Aguero non sono sogni impossibili

print-icon
kun

I bianconeri stanno seguendo i due attaccanti argentini di Manchester City e Atletico Madrid, che hanno mercato in tutta Europa ma che potrebbero trovare (almeno uno dei due) una sistemazione a Torino, dove la campagna acquisti si preannuncia bollente

FOTO: Mercato interno: il rinnovo di Del Piero, 18 anni in 18 scatti - L'album della Juventus

Carlos Tevez e Sergio Aguero, sognare non è vietato. La Juventus ci prova sul serio ad arrivare al campione che potrebbe fare la differenza, aiutarla a rialzarsi e rinvigorire l'entusiasmo dei tifosi depressi. Nomi impossibili fino a poco tempo fa, mentre oggi la situazione è diversa, sia per la determinazione (anche finanziaria) del club e una serie di concomitanze che potrebbero fare lievitare le azioni bianconere. Due casi analoghi, in tal senso: l'attaccante del City vorrebbe lasciare Manchester ma il suo stesso club, piuttosto di darlo ai rivali cittadini, farebbe carte false per lasciarlo andare alla Juventus, che naturalmente non è la sola pretendente, perché a questi livelli le richieste di quasi tutti i grandi club sono scontate, se non altro per infastidire la concorrenza costringendola a incerte aste.

Identico discorso per il ventitreenne Aguero, che non ha incantato ai Mondiali, chiuso dalla stella Messi e dallo stesso Tevez, ma non c'è dubbio che sia un giocatore di grande valore e non chiuderà certo la carriera all'Atletico Madrid. Anche qui, però, è in atto una sorta di ripicca sportiva: i "colchoneros" non lo darebbero mai agli odiati cugini del Real Madrid e la Juventus potrebbe dunque inserirsi giocando le proprie carte. E' ovvio che se Del Neri e la squadra regalassero a Marotta il miracolo di una qualificazione in Champions League, le cose sarebbero più semplici.

Un primo contatto con Bruno Satin, direttore generale della Img, la società proprietaria del cartellino di Aguero, dovrebbe avvenire a breve, così come è già avvenuto nelle scorse settimane quello con il procuratore di Tevez, Kia Joorabchian e con i dirigenti del City. Al momento sono sondaggi, per capire la disponibilità di massima e su quali basi potrebbe svilupparsi la trattativa. Dai campioni sognati a quello più anziano, diventato uno dei maggiori simboli della juventinità, Alessandro Del Piero, che dal proprio sito ringrazia tutti per il rinnovo contrattuale di giovedì, una trattativa che non è stata solo di natura tecnico-economica, ma un evento simbolico di grande portata.

Tutti i siti Sky